notizie internazionali
11/04/2021
LA MIDDLE DI VELO D'ASTICO A RICCARDO SCALET E VIOLA ZAGONEL
Nazionale

(L'assessore Antonella Ceri premia la categoria Men Elite in una giornata di grande freddo).

(La premiazione della categoria femminile che ha visto vincere Viola Zagonel ).

VELO D'ASTICO (VI): Più forti del freddo e della pioggia. Riccardo Scalet (PWT Italia) e Viola Zagonel (Pol Masi) sono i vincitori della prova Middle che si è svolta oggi a Velo d'Astico.Una gara di livello nazionale e valida per la Coppa Italia. 

Scalet (35:08), 2 vittorie in 2 giorni, ha avuto la meglio su un sorprendente Samuele Curzio (Polisportiva 'G. Masi' +04:31) e sul compagno di team Sebastian Inderst (Park World Tour Italia S.S.D. +04:59). A seguire Giacomo Zagonel (U.S. Primiero A.S.D. +06:58), Alessio Tenani (Polisportiva 'G. Masi' +06:59), Michele Caraglio (Asd Agorosso Orienteering S. Alessandro  +08:59).

Distacchi decisamente marcati e che evidenziano l'attuale divario tra il trentino del PWT Italia ed il resto del gruppo.

Tra le donne Viola Zagonel (38':05"), solitamente competitiva sulle distanze Sprint, ha fornito una prova convincente battendo Francesca Taufer (U.S. Primiero A.S.D.  +01:04), l'altoatesina Christine Kirchlechner (Sportclub Meran A.S.D. +01:13),  Nicole Scalet (U.S. Primiero A.S.D. +02:05), Anna Pradel (U.S. Primiero A.S.D. +03:46), Irene Pozzebon (A.S.D. Polisportiva Besanese +05:08).

I GIOVANI: In M20 Ilian Angeli conferma i pronostici battendo Francesco Mariani e Pietro Palumbo. Al femminile Nicol Canova batte Annarita Scalzotto e Sara Mondin. Nelle categorie inferiori MW 18 vittorie per Davide De Bona e Rachele Gaio. 

DICHIARAZIONI: Viola Zagonel: "Ho tirato fuori un asso dalla manica - scherza la vincitrice - è tutto l'invero che ci alleniamo bene come Pol. Masi e il piazzamento di Samuele Curzio in ME lo conferma. Stiamo lavorando non solo nelle Sprint, in cui abbiamo ottenuto molto negli anni scorsi, ma anche in bosco". 

La prova odierna: "Per me una gara pulita, senza grandi errori su un tracciato tecnico e reso lento dalla pioggia. Bisognava prestare attenzione a non scivolare. Mi è piaciuta e mi sono divertita". Gli obiettivi di stagione: "Punto agli Europei di Svizzera (maggio), poi sogno i Mondiali e le gare di Coppa del Mondo in Italia a ottobre. Mi sto allenando per questi obiettivi e farò del mio meglio per farmi trovare pronta. Sicuramente cercherò di essere più presente in azzurro, ma poi starà ai tecnici scegliere".  

Riccardo Scalet: "Una gara rognosa e sassosa che ho apprezzato. Ho commesso un errore finale, di ben 90" perchè avevo strappato la mappa. Sono riuscito ad arrangiarmi andando in direzione. E' andata bene. Credo di averla tagliata su un sasso". Una gara sempre di testa: "Partivo piuttosto presto e dietro di me avevo ancora 15 atleti. Una corsa in solitaria e in sicurezza, regolare".

I programmi: "Sono in partenza per la Repubblica Ceca. Ho passato la settimana tra permessi e tamponi per una serie di procedure complicate". Previsti dei camp organizzati: "Ufficialmente non ci possiamo organizzare con altri, per questione di bolle anticovid, ma è garantito un supporto agli individuali. Si tratta di un terreno speciale, ricco di forme di rocce difficili da interpretare tra sassi e dislivelli". 

Per gli azzurri è previsto un camp a giugno.

GLI ORGANIZZATORI: Grande la soddisfazione degli organizzatori espressa per voce di Paolo Piaserico: "Temevamo molto questa giornata con condizioni meteo avverse. Fortunatamente l'ambulanza non ha mai dovuto intervenire. Per il resto che dire. Come tutte le gare, anche la nostra ha richiesto un anno di lavoro e ringraziamo i circa 30 volontari che ci hanno supportato così come il Liceo Sportivo che ha fornito dei ragazzi a supporto ed il Gruppo Alpini". 

Pioserico ha aggiunto: "La prova si è svolta nei pressi di Villa Velo (presente il proprietario Antonio Finozzi) che ci ha concesso l'uso di questo parco. Il resto della prova si è sviluppato alle pendici del monte su cui poggia Velo D'Astico, località venera a 15 chilometri dal confine trentino".

Per il territorio sono intervenuti l'Assessore allo sport Antonella Ceri: "Nel 2009 abbiamo già allestito un evento di Orienteering. Uno sport sano che può essere praticato da tutti e aiuta lo spirito ed il benessere, stando a contatto con la natura. Peccato per il meteo, dopo mesi di bel tempo. In montagna è anche nevicato, ma succede". 

Martina Polelli Consigliere con delega al turismo: "Grazie per aver portato entusiasmo e brio nel nostro paese. Qui sono passati tanti personaggi come Antonio Fogazzaro, Monsignor Galloni, e si sono innamorati del nostro territorio. Spero che le nostre bellezze siano rimaste nel vostro cuore".

Tracciatore di oggi Daniele Danieli. Società organizzatrice Vicenza Orienteering Team.

CLASSIFICA:

1 Riccardo Scalet Park World Tour Italia S.S.D.  35:08 
2 Samuele Curzio Polisportiva 'G. Masi' +04:31
3 Sebastian Inderst Park World Tour Italia S.S.D. +04:59
4 Giacomo Zagonel U.S. Primiero A.S.D. +06:58
5 Alessio Tenani Polisportiva 'G. Masi' +06:59
6 Michele Caraglio Asd Agorosso Orienteering S. Alessandro  +08:59

WOMEN ELITE:

1 Viola Zagonel Polisportiva 'G. Masi 38:45
2 Francesca Taufer U.S. Primiero A.S.D.  +01:04

3 Christine Kirchlechner Sportclub Meran A.S.D. +01:13
4 Nicole Scalet U.S. Primiero A.S.D. +02:05
5 Anna Pradel U.S. Primiero A.S.D. +03:46
6 Irene Pozzebon A.S.D. Polisportiva Besanese +05:08

M 20:

1 Ilian Angeli G. S. Orienteering Folgore - Asd 31:34
2 Francesco Mariani A.S.D. Orsa Maggiore +02:21
3 Pietro Palumbo Orienteering Pergine A.S.D. +06:18

W20

Nicol Canova A.S.D. G.S. Pavione 41:51 
2 Annarita Scalzotto Park World Tour Italia S.S.D. +01:37
3 Sara Mondin A.S.D. Fonzaso  +01:39

 

A cura di Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO