notizie internazionali
17/09/2022
PECORARI ANCORA DI BRONZO LONG AL MONDIALE
Squadra Naz.

 

TARGOVISHTE (BUL): La Bulgaria conferma il valore di Iris Pecorari, qualora che ne fosse bisogno, e vede l'azzurra salire sul 3° gradino del podio nella prova che assegna il titolo iridato U23, novità di questa stagione nell'Orienteering e introdotta dalla IOF. Da ricordare che la giovanissima azzurra, ancora Junior, compete quindi fuori dalla sua categoria. 

Il podio vede ancora ai primi posti U23, ma ad ordini invertiti rispetto a ieri, la danese Nikoline Splittorff che vince in 93':34" e la finlandese Kaarina Nurminen, a +01:51. Nurminen in particolare è stata l'avversaria più dura da affrontare per tutta la stagione. Un tempo che le vale anche l'11° posto in Elite.

Per Pecorari un distacco di 13':42" (con un solo vantaggio sulla quarta) che potrà essere colmato nei prossimi anni. Nel 2022 è stata introdotta pure la Coppa del Mondo U23, per facilitare la crescita verso la categoria Elite dei giovani bikers. Un provvedimento simile è stato adottato, in Italia, pure nella C-O con le categorie U23 (esiste la Nazionale di sviluppo U23 voluta da Valter Giovanelli, mentre non esiste una categoria internazionale U23).

La gara Elite maschile vede il successo di Vojtech Ludvik (Czechia 92:51) che batte Andreas Waldmann, austriaco giunto a soli +00:07 ed una vecchia conoscenza della Mtb-O internazionale, il portoghese Davide Machado, a 22". Distacchi decisamente risicati per una prova Long. Netto invece lo scarto con il 4° che è Jeremi Pourre, a 3':27".

Tra le donne Elite vince la danese Camilla Soegaard, 91:48, davanti alle connazionali, Caecilie Christoffersen, a 56", e Nikoline Splittorff, +01:46. La Danimarca conferma quanto di buono sta facendo in questi anni negli sport della bicicletta dove occupano le posizioni di vertice in diverse discipline (Jonas Vingegaard su tutti).

Per Pecorari 2 medaglie in 2 giorni dopo la Sprint di ieri. Questo il suo commento:  "Un altro bronzo, per un solo secondo, che mi soddisfa in una Long impegnativa fisicamente e disegnata per Donne Elite. Purtroppo ho commesso un errore tra il punto 1 e 2 che mi ha innervosito. Una scelta di percorso non ottimale su una delle tratte lunghe  mi è costata altri minuti".

Domani la Mixed Relay: "Sarò al lancio e mi ritroverò fianco a fianco delle migliori. Non ho paura".

Fabiano Bettega, oggi 6°: "E' il mio miglior piazzamento assoluto in Coppa nella specialità e torno tra i migliori sei al mondo dopo tre anni (quinto nella Sprint Mondiale in Danimarca nel 2019). Ho preparato questo finale di stagione al meglio, ma questo super risultato nella Long non me lo aspettavo. Ringrazio Simone Bettega che mi prepara e i miei genitori, per i quali lavoro, che mi lasciano tempo per le mie sessioni quotidiane senza i quali questo traguardo non lo avrei raggiunto".

Il trentino Luca Dallavalle è invece partito male commettendo un errore già dal punto 4. Da lì in poi una rincorsa che non ha prodotto nulla di buono se non, a suo dire "un'escalation di tensione". Una volta capito che la gara era compromessa ha risparmiato energie in vista della Staffetta.

Infine il tecnico, Laura Scaravonati: "Pecorari è sempre molto agguerrita e anche oggi ha ottenuto la medaglia che voleva. Ha 18 anni e una Long così richiede un' esperienza notevole. Tra gli uomini Elite da qualche tempo non vincevamo un diploma e Bettega oggi è riuscito in questa impresa proprio nella specialità più dura. È un risultato che merita perchè nell'ultimo anno si è dedicato molto a questo sport e sono orgogliosa di lui. Dallavalle è in forma e mi dispiace non abbia ottenuto un grande risultato come Fabiano perchè hanno esattamente lo stesso ritmo nelle gambe ma l'orienteering è così. Non vedo l'ora di essere sul campo gara domani e vederli dare il massimo".
 

 

WOMEN 23

1 Nikoline Splittorff Denmark  93:34
2 Kaarina Nurminen Finland  +01:51
3 Iris Aurora Pecorari Italy  +13:42

GLI AZZURRI:

3 Iris Aurora PecorariItaly +13:42

6 Fabiano Bettega +4':10"

32 Luca Dallavalle + 15':54"

 

P.I.

PARTNER UFFICIALI FISO