notizie internazionali
29/06/2017
#WOC2017: RICCARDO SCALET, FINALMENTE SI CORRE
Nazionale
(Riccardo Scalet con le 2 medaglie tricolori, Sprint e Middle, di Vigolo Vattaro)
 
TARTU (ESTONIA): Riccardo Scalet è sempre tra gli azzurri più attesi. La sua stagione è inziata molto presto, in inverno al Meeting di Portogallo di febbraio. Nel suo palmares ci sono già medaglie giovanili importanti come l'argento Middle Distance di Borovets, ai JWOC in Bulgaria . La sua ambizione è quella di entrare a far parte dell'Elite mondiale dell'Orienteering e per far questo si dedica allo sport dei boschi anima e corpo. 
 
Leggiamo le sue considerazione pre WOC.
 
La stagione si qui è andata come ti aspettavi?
La mia stagione è partita come previsto al POM in Portogallo e al MOC Championships a cui si è aggiunto lo Sprint camp in Gargano. Le prime prove in bosco italiane mi hanno dato fiducia ma, visto il periodo di intenso carico di lavoro, non avevo grandi aspettative di risultato. La fase primaverile é andata abbastanza bene, senza intoppi. Le prove di Coppa del Mondo in Finlandia peró mi hanno ricordato che il livello é alto e devo ancora crescere molto.
 
Arrivi ai WOC2017 con la forma che volevi?
Con una forma normale per l'impegno iridato. Non mi sembra di avere picchi durante la stagione. Piuttosto cerco di avere un obiettivo per ogni allenamento e dare il massimo in ogni singola sessione. 
 
In quali distanze ti vedremo impegnato?
Sarò al via nella Sprint, Sprint Relay, Middle e Relay in bosco (il team qui é ancora da definire però).
 
I tuoi Woc saranno un successo se...
Se riuscirò a correre come so di poter fare, senza pressioni e stress. Sono finalmente arrivati i Mondiali e non vedo l'ora di poter partire.
 
Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO