notizie internazionali
24/02/2021
VOUCHER PER LE SOCIETA'
Nazionale

il Consiglio Federale nella riunione del 19 febbraio ha deliberato i criteri di assegnazione dei contributi COVID e voucher a beneficio delle Società della Federazione. L’allocazione di questi contributi vuole supportare l’associazionismo di base fortemente indebolito dall’emergenza sanitaria.

Di seguito si riporta una sintesi della ripartizione.

Per quanto riguarda il contributo COVID (per un totale di euro 26.790,00) è stata approvata la distribuzione in base a dei punteggi che considerano le classifiche di Società del Settore Giovanile CO, SCIO e MTBO negli anni 2019 e 2020 oltre che l’organizzazione di gare di 3 livello nel 2019 e 2020 di tutte le discipline. Inoltre, a tutte le Società riaffiliate nel 2021 è stato riconosciuto un contributo pari ad euro 100,00. 

Gli importi del contributo COVID verranno accreditati sui conti on-line del sito FISO delle Società se inferiori ad euro 200,00 per importi superiori dovrà essere comunicato per mail l’iban della Società e la segreteria provvederà successivamente all’accredito.

Per quanto riguarda l’assegnazione dei voucher (per un totale di euro 26.790,00) con l’obiettivo si sviluppare l’accesso allo sport ai giovani tra i 5 e i 17 anni, favorire la partecipazione femminile e degli over 65, nonché le fragilità fisiche (disabilità), il Consiglio Federale ha così deliberato:

le Società dovranno tassativamente entro il 31 marzo comunicare per mail pec alla Segreteria Generale (fiso@pec-mail.eu) sotto forma di autodichiarazione l’elenco con il numero dei loro tesserati che rientrano nei seguenti parametri:

essere tesserati agonisti o non agonisti sia nel 2020 che nel 2021 (sono ammessi solo i tesserati green 2020 che nel 2021 si siano tesserati red o agonisti, sono invece esclusi i tesserati green 2021);

appartenere ad una delle 4 categorie sopra indicate;

avere svolto attività (almeno in tre occasioni) tra le stagioni agonistiche 2019 e 2020 (partecipazione a gare, allenamenti o altre attività riconosciute, organizzate dalla Società); 

avere un reddito ISEE in uno dei seguenti scaglioni- inferiore a 13.000€, tra 13.000€ e i 17.000€ o tra i 17.000€ e i 20.000€;

Le Società dovranno conservare tutta la documentazione richiesta ai propri tesserati e dovrà renderla disponibile per eventuali controlli che la Federazione effettuerà a campione.

Le Società saranno libere di scegliere come i beneficiari potranno utilizzare il voucher, ma con il solo vincolo di legarlo all’attività 2021 (ad esempio scalandolo dalla quota di tesseramento, dalle tasse gara o da altre attività societarie a pagamento); ed entro il 30 novembre p.v. dovrà essere inviata una relazione alla Segreteria Generale sulle modalità di assegnazione.

La Federazione, quando avrà ricevuto a fine marzo dalle Società gli elenchi con il numero dei propri tesserati rientranti nei paramenti (si ribadisce di non inviare i nominati dei tesserati per la tutala della privacy), provvederà ad approvare la graduatoria e di conseguenza il numero dei voucher da assegnare.

 

 

p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO