notizie internazionali
11/09/2022
TRIVIGNO LA LONG TRICOLORE VA A MATTIA DEBERTOLIS E MARTINA RIZZI
Nazionale

(Il podio M Elite con la premiazione dell'assessore Portovenero e Italo Capelli).

(Il podio Women Elite con al centro Martina Rizzi alla sua prima vittoria di categoria).

(Il folto pubblico durante le premiazioni).

(La categoria MW20 con i successi di Goran Polojaz e Giulia Dissette).

(La categoria MW16 con i successi di Sonia Rampado e Jonas Leo Soelva).

VIDEO PRESS

TRIVIGNO (SO): Il trentino Mattia Debertolis (1h:23':46" US Primiero) e la ticinese dalla doppia cittadinanza, Martina Rizzi (1h:20':37" Pergine Valsugana) sono in nuovi campioni italiani Long Distance. La prova si è svolta oggi nei boschi di Trivigno, località alpina a 1.700 metri di altezza a pochi chilometri da Aprica.

Piazzato Riccardo Scalet (PWT a 51") e bronzo per Ilian Angeli (Folgore 2':32"). Tra le donne il podio è per Anna Pradel (US Primiero  1h:24':41") e Christine Kirchlechner (1h:26':25").

LA GARA: La prova maschile misurava 12 chilometri con 28 punti di controllo. Per le donne invece i punti erano 20 con 8,7 chilometri di gara. Un percorso, quello tracciato da Luigi Giuliani, decisamente duro con un dislivello di 600 metri. 

La partenza era situata nella parte alta di Trivigno, prevedeva un attraversamento della strada e la discesa fino alla riserva naturale di Pian di Gembro, prima di ritornare nell'area della piste di fondo sempre a Trivigno. Si è gareggiato in una splendida giornata di sole con per i 600 concorrenti che sono giunti da tutta Italia e dalla vicina Svizzera. 

Tra i maschi è stata una lunghissima battaglia tra 2 avversari di sempre, Riccardo Scalet (vincitore ieri a Tirano e favorito pure oggi) e appunto Debertolis. I 2 si sfidano da quando militavano nelle categorie giovanili e quella di oggi per Debertolis è stata una bella affemazione che serve a terner viva una rivalità, positiva per tutto il movimento. Scalet invece ha perso contro la statistica, essendo da anni imbattuto dominatore nelle prove tricolori, prima o poi era normale che qualcuno riuscisse a spoderstarlo.

La gara di Rizzi è stata  sicura ed un margine decisamente ampio sulle avversarie. Positivo il rientro di Anna Pradel, mentre Kirchlechner si conferma sempre competitiva.

DICHIARAZIONI: "Per me una bella gara dove ho spinto al massimo - le parole di Debertolis che da alcuni anni vive a Stoccolma - vivere in Scandinavia mi sta aiutando a migliorare nella parte tecnica ed i risultati si vedono. La mia stagione sin qui è stata caratterizzata da alcuni alti e bassi, soprattutto nella gare importanti mi aspettavo di più. Oggi non sapevo di essere in testa, anche se ad un certo punto ho intravisto Riccardo Scalet, capendo così che ce la stavamo giocando. Ora punto a far bene nelle gare di Coppa del Mondo che si terrano a Davos, in Svizzera ad ottobre".

Scalet invece ha spiegato di non aver vissuto una delle sue migliori giornate: "Ho sentito subito che le gambe non erano forti come in altre occasioni e nemmeno il feelng con la mappa è stato immediato".

Felice invece Martina Rizzi alla sua prima vittoria di stagione: "Una corsa decisamente tosta. Sono contenta di questo successo, seppur sudatissimo. Nel finale ho intravisto Anna Caglio (Pol Besanese) che mi precedeva ed aveva un buon ritmo, per me è stata un punto di riferimento importante che mi ha permesso di non mollare. Ieri nella Sprint di Tirano ho sofferto, ma finalmente quando si torna in bosco esprimo il meglio di me".

Battuta di giornata Anna Pradel che ha però più di un motivo per sorridere: "Ho un dolore alla spalla a causa di un ramo preso in gara. Il mio bicchiere è comunque mezzo pieno perchè l'annata è stata difficile con un inverno in cui non mi è stato possibile lavorare sulla base, quindi sempre alla rincorsa della miglior condizione". 

I GIOVANI: C'era molta attesa anche nelle categoria giovanili, a partire dalla W20, dove Giulia Dissette (PWT) ha preceduto la compagna di squadra Annarita Scalzotto e Giulia Rigoni (GS Pavione). Tra i maschi è il friulano Goran Polojaz (Gaia) che ha battuto Matteo Mandelli (Pol Besanese) e il veneto Pietro Mogno (Swallow Noale). 

Scendendo di categoria (MW18) si registrano i successi di Rachele Gaio (Us Primiero) e Leonardo Grisenti (Or Pinè). In MW16 vittorie altoatesine con Jonas Leo Soelva (Merano) e Sonia Rampado (Terlano).

GLI ORGANIZZATORI: Ottimo il bilancio organizzativo della Polisportiva Besanese guidata da Ivano Benini che si è avvalso di uno staff di circa 30 persone. A queste si sommano i volontari della Protezione Civile di Tirano, con Italo Capelli che, come ieri, hanno lavorato dal mattino presto per garantire il blocco del traffico e supportato il servizio di navette tra le varie aree di parcheggio ed il sito di gara.

"Ringrazio tutto lo staff per il grande lavoro svolto ed il Comitato Regionale Lombardo che ci ha messo a disposizione le mappe di gara - le parole di Benini - mappe che noi abbiamo provveduto ad aggiornare". 

Per il Comune di Tirano è intervenuto l'assessore allo sport, Stefano Portovenero "Credo che la nostra realtà debba continuare ad investire in una disciplina come l'Orienteering. Uno sport sicuramente green che favorisce la crescita dei ragazzi. Vogliamo per questo continuare a sviluppare i progetti con le scuole".

La FISO era oggi rappresentata dai vicepresidenti, Elena Poli e Stefano Bisoffi. "Porto il saluto del presidente Sergio Anesi - ha affermato Poli - che festeggia 70 anni. Auguri da tutti i tesserati".

RAI SPORT: L'evento ha goduto della copertura televisiva di Rai Sport che dedicherà alla Sprint di Tirano ed ai tricolori di Trivigno uno speciale di 30'.

DONNE ELITE:

1 - Rizzi Martina 01.20.37 OR. PERGINE

2 - Pradel Anna 01.24.41 U.S. PRIMIERO

3 - Kirchlechner Christine 01.26.25 SPORTCLUB MERAN

4 - Lucchetta Jessica 01.31.29 OR. TARZO

5 - Caglio Anna 01.32.36 POL. BESANESE

MEN ELITE: 

1 - Debertolis Mattia 01.23.56 U.S. PRIMIERO

2 - Scalet Riccardo 01.24.47 PARK WORLD TOUR ITALIA S.S.D. 

3 - Angeli Ilian 01.26.28 G. S. OR. FOLGORE 

4 - Inderst Sebastian 01.31.20 PARK WORLD TOUR ITALIA S.S.D. 

5 - Dallavalle Roberto 01.33.48 GRONLAIT OR. TEAM

 

Da Trivigno, Pietro Illarietti

 

PARTNER UFFICIALI FISO