notizie internazionali
27/12/2019
LUCA DALLAVALLE: PEDALO SEMPRE ANCHE LA NOTTE
Squadra Naz.

(Non servono parole per commentare questa immagine di Dallavalle).

CROVIANA (TN): Luca Dallavalle, campione della Mtb-Orienteering, quest'anno non ha ottenuto medaglie iridate, ma è nella sua natura essere comunque tranquillo. Nel 2019 ha dovuto gestire meglio il tempo a disposizione dovendo combinare l'attività di atleta a quella di geometra

Il suo presente è fatto di tante sciate e, a sorpresa, anche di pedalate. In Val di Sole, nonostante il nome ridente, il freddo di fine dicembre è piuttosto pungente.  "Quest'anno abbiamo aperto delle nuove vie con gli sci - racconta il trentino tesserato per il GS Gronlait - solitamente vado con mio fratello Roberto. Purtroppo per lui questo è un periodo di grande lavoro, e non sempre è possibile scalare assieme".

Come anticipato, non solo sci per il campione. "Dopo le 17 mi alleno sempre, con la bici anche quando sono meno di 6° e fa buio. Uso la lampada frontale. Non so quanto sia realmente utile perchè Paolo Savoldelli (ciclista che ha vinto 2 Giri d'Italia), sostiene che sotto quella temperatura non ci si deve allenare".

Per lui si chiude un 2019 inedito. "Sapevo che non avrei potuto essere al top. I Mondiali in Danimarca non erano adatti alle mie caratteristiche. Avrei dovuto sostenere molte trasferte di adattamento nei mesi precedenti l'evento, ma non mi è stato possibile. Ho scelto di concentrare tutto nell'ultimo periodo, ma non è andata al meglio. Speravo di fare meglio. Non ho però rimpianti perchè ho dato il 100% . Quando lavori è difficole pianificare". 

Il solandro aggiunge. "Arrivavo da 4 anni intensi e non è stato facile affrontare questa nuova situazione. Ho fatto il possibile. I risultati da top 10 sono comunque buoni, considerando che non erano i miei terrenti. Io so che se non mi alleno perfettamento non arrivo a certi livelli e lo sport di vertice si sviluppa su questi dettagli".

Uno sguardo veloce al futuro: "Nel 2020 saremo in Repubblica Ceca, su terreni che sento amici e che mi motivano. La situazione lavorativa non cambia, ma quello che dovo fare è non arrivare stressato mentalmente". 

 

a cura di Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO