notizie internazionali
22/09/2015
Lazio – Doppio appuntamento a Subiaco
Regionale

Subiaco (RM) – Essere parte dell’esclusivo club dei Borghi più belli d’Italia è sicuramente un ottimo biglietto da visita. Da un anno e mezzo il Comune di Subiaco, alle pendici dei monti Simbruini, si fregia di questo titolo che recentemente gli ha consentito di proporre tutto il valore storico, turistico ed enogastronomico del suo territorio nel padiglione di Eataly a Expo2015.

Ma oltre a fare vetrina delle sue eccellenze in giro per l’Italia, la città sa anche arricchire la sua offerta con interessanti appuntamenti periodici ed estemporanei. È questo il caso di domenica scorsa, 20 settembre 2015, con l’organizzazione della “Festa dello Sport”, che ha portato centinaia di sportivi e non solo a mescolarsi ai giovani locali e alle eccellenze nazionali in una serie di momenti di promozione sportiva e di agonismo. Tra questi un centinaio di orientisti hanno avuto la possibilità di confrontarsi su un “terreno” decisamente sfidante: il centro storico di Subiaco. È un intricato dedalo di vie e passaggi, angoli mai retti, scale e scalette, dislivello, saliscendi, spazi aperti lungo l’Aniene, insomma una carta che non lasciava spazio alla distrazione neppure per pochi metri. L’Orienteering è stato tra i protagonisti della Festa, più volte ricordato dagli speaker ma soprattutto citato dal Presidente del CONI Regionale, Riccardo Viola, e dal Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia, come uno degli Sport che da anni valorizzano il territorio locale con manifestazioni di alto livello.

Domenica è stata proposta una formula interessante: due prove sprint in successione, una alle ore 10 e una alle ore 12. Il Gruppo Orientisti Subiaco, storica società sublacense, ha organizzato la prima prova, valida come Trofeo Italia Centrale con la direzione di Enrico Sbaraglia, mentre la società OriRoma ha curato l’organizzazione della seconda, valida come prova del Circuito Orienteering Roma con la direzione di Riccardo Maso. Di fatto è stato come correre due manche di una sola bella gara, su un impianto unico e con percorsi che solo in parte usavano le stesse aree.

Le due società hanno collaborato per la buona riuscita della giornata e, per offrire il meglio sul piano tecnico, hanno affidato il tracciamento dei percorsi di entrambe le prove a Maria Novella Sbaraglia che ha dimostrato di conoscere bene sia la sua città sia la tecnica di tracciamento e ha proposto percorsi decisamente divertenti e tecnici, con frequenti cambi di direzione e quota, tratte con differenti scelte, allunghi lungo il fiume.

Le classifiche della prima gara (complete su https://www.fiso.it/ris_gara_lista.php?gara=2015907) vedono, in MA, Giacomo Nisi del CCR vincere per una manciata di secondi su Michele Fiocca, sempre del CCR. Chiude il podio Tommaso Carlini, anche lui del CCR. La WA, accorpata alla MA, ha visto Adrienne Brandi (CCR) battere la sorella Andreina con oltre un minuto di distacco.

La seconda gara (classifiche complete su http://www.oriroma.org) vede Antonio Mariani (Orsa Maggiore) vincere nella categoria Uomini, seguito da Markus Kainu (Orsa Maggiore) e Michele Fiocca (CCR). La categoria Donne vede ancora vincere Adrienne Brandi (CCR) su Andreina Brandi (CCR) e Maria Elena Liverani (CUS Torino). In Direct il podio era composto da Lily Scarponi (CCR), Leonardo Cabitta (CCR) e Gabriele Galli (Pol. G. Castello).

Da riportare anche l’atipico ristoro che accoglieva gli atleti al termine delle prove, che oltre all’acqua offriva buonissime bruschette al pomodoro, molto gradite dagli atleti a fine gara.

Premiazioni finali della prova TIC alla presenza del Sindaco di Subiaco e del Presidente FISO Lazio, Roberto Moretti.

L’attività regionale ora si ferma per lasciare spazio ai Campionati Italiani Long CO in Liguria. Si riprende il 4 ottobre con la prima prova del Trofeo ENEA 2015-2016 per poi tornare a Monte Livata l’11 ottobre per una nuova prova del TIC.

Roberto Moretti

PARTNER UFFICIALI FISO