Normative Covid
11/09/2023

GLI EUROPEI SI AVVICINANO. FINITO IL CAMP DI ROVERETO

GLI EUROPEI SI AVVICINANO. FINITO IL CAMP DI ROVERETO

ROVERETO (TN): Si è chiuso l'EOC Camp di Rovereto dell' 8-10 settembre a Rovereto. Stefano Raus, CT della Nazionale,  spiega l'andamento delle giornate che hanno visto coinvolti tutti i potenziali azzurri. Si sono svolti sia i test cronometrati in pista che delle simulazioni di gara.

"Abbiamo svolto allenamenti e test di selezione per la Squadra Assoluta in preparazione ai Campionati Europei Sprint e Finale di Coppa del Mondo Assoluta 2023 che si terranno a Verona, Soave e Vicenza dal 2 all’8 ottobre". 

Un programma complesso che ha visto 17 convocati e una serie di atleti che si sono aggregati da altre regioni.

"Venerdí pomeriggio abbiamo corso a Borgo Sacco, sabato mattina si è svolto il test sui 3000 metri in pista allo Stadio Quercia. Il pomeriggio un altro allenamento  sulla mappa di Sant’Ilario. Domenica eravamo nel centro storico su 3 round di percorsi Knock-Out sprint con qualificazione la mattina e semifinali e finali nel primo pomeriggio".

Buoni risultati e feedback per i nostri atleti: "Durante gli allenamenti, ma soprattutto i test di selezione, hanno fornito indicazioni interessanti. Alcuni hanno anche commesso errori che potranno analizzare con il supporto dei propri tecnici, soprattutto in vista degli imminenti Campionati Italiani Sprint che si svolgeranno a Carrara, sabato prossimo, e dell’EOC stesso per chi sará chiamato a rappresentare l’Italia".

Sabato al test sui 3000 metri in pista si sono registrati una serie di “personal bests” con Francesco Mariani, che ha chiuso in 8’37’’ davanti a Riccardo Scalet, 8’53’’. Poco dietro é arrivato Mattia Scopel, in 8’56’’, e con lo stesso tempo di 9’05’’, Giacomo Zagonel, Mattia Debertolis e Sebastian Inderst. Da notare anche l’atleta juniores Marco Anselmo Di Stefano che ha corso in 9’21’’ migliorando di piú di 20 secondi il tempo registrato in primavera.


Tra le donne Caterina Dallera ha concluso i 7 giri e mezzo in 10’50’’ davanti ad Anna Caglio (10’57’’) e Maddalena De Biasi (11’03’’). Poco dietro Annarita Scalzotto, quarta con il tempo di 11’05’’.
Presente al test anche il responsabile di settore Valter Giovanelli.

Tutti i risultati maschili
Tutti i risultati femminili

Domenica al test Knock-Out Sprint, dopo le qualifiche della mattina ed i round di semifinale, gli atleti che si sono guadagnati l’accesso nelle Finali A hanno corso spalla a spalla fino alla fine e Riccardo Scalet si é aggiudicato il primo posto maschile davanti a Francesco Mariani (+5"), terzo Mattia Debertolis a 11 secondi. Seguono Mattia Scopel, Giacomo Zagonel e Marco Anselmo Di Stefano.
Caterina Dallera ha vinto la Finale A femminile per 2 secondi davanti ad Anna Caglio e 4 secondi davanti a Caterina De Nardis. Seguono Annarita Scalzotto, Nicole Riz e Martina Palumbo.

Tutti i risultati
Replay GPS Loggator

La nazionale ha alloggiato all’Ostello Cittá di Rovereto, in totale hanno partecipato 17 atleti convocati e 15 invitati venuti autonomamente, e il tutto si é svolto senza intoppi grazie anche al supporto della societá ASD Trent-O Orienteering per l’utilizzo della mappa sprint di Rovereto che é stata realizzata nella sua nuova versione per il camp di fine marzo svolto in collaborazione con la Nazionale Finlandese ed ampliata per questa occasione.

"Anche altre squadre nazionali hanno visitato o visiteranno la zona per confrontarsi sui percorsi che abbiamo preparato per i nostri atleti ed analizzare i tempi e le scelte - contina Raus - gli svizzeri ed i cechi hanno corso ad agosto e inizio settembre; austriaci e finlandesi arriveranno invece nelle prossime settimane".

Infine in ringraziamenti: "Grazie ai tecnici Samuele Tait e Nicola Giovannelli che mi hanno affiancato e supportato; i momenti come questo in cui possiamo vivere con gli atleti non sono numerosi durante l’anno quindi abbiamo cercato di sfruttare ogni occasione per meeting individuali e riunioni di gruppo sia riguardo la preparazione atletica che tecnica, parlando anche di programmazione degli allenamenti, alimentazione e integrazione, eccetera".

"Ottima la presenza di tanti giovani che si sono uniti agli allenamenti che erano aperti a tutti i candidati delle squadre C-O. E' stata per loro una grande occasione di confronto atletico/tecnico al fianco degli atleti Elite, che sono sicuramente di grande stimolo per la loro crescita e motivazione individuale e per il movimento agonistico".

Pietro Illarietti

 

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti.