notizie internazionali
25/03/2014
Friuli Venezia Giulia - Dual.O di successo a Basovizza
Promozione

Basovizza (TS) - Per chi ha nel suo DNA il potere di coinvolgere, di trascinare, come Cristina Ruini, non dev’essere stato particolarmente difficile portare ad iscriversi sotto alla bandiera del novello “PUNTO K” oltre 60 atleti o aspiranti tali. Anche l’apporto di concorrenti giunti dall’Isontino per partecipare alla formula del Dual.O (bici + corsa) di cui Clizia Zambiasi è la promotrice, ha avuto un discreto peso.

Le locomotive regionali del Gaja e Semiperdo hanno messo in campo una ventina di atleti ciascuna, ma si trovano in buona compagnia con l’altrettanto numeroso gruppo dell’Orienteering TS, che si è distinto al momento delle premiazioni con un tifo da stadio, giovanile entusiasmo ma anche voglia di emergere con i risultati.

Alla fine circa 160 partecipanti, sulla carta di Basovizza-foiba, una pietra miliare per gli orientisti giuliani su cui hanno mosso i primi passi e si sono formati i fratelli Seppi, rappresenta un’area con dolci pendenze e dislivelli non rilevanti, con ampie aree aperte e scarsità di muretti a secco. La carta è stata aggiornata per l’occasione dalla stessa Ruini che si è assunta anche il compito di tracciatore.

La lanterna 100 era posizionata a ridosso di una stele marmorea su cui è inciso il nome di Josef Ressel, botanico che promosse il rimboschimento del Carso ma che è ben più noto come inventore dell’elica navale.

Al richiamo storico della Foiba e del suo Museo si aggiunge la presenza nel sottosuolo di alcune importanti grotte carsiche.

Il podio della categoria Dual.O lungo è stato totale appannaggio degli atleti del Gaja SSD, capeggiati da Andra┼ż De Luisa, seguito dai più maturi Peter Ferluga e Mauro Clemente.

Anche il Dual.O Corto vede al primo posto un atleta del Gaja SSD, Roberto Covacich, che ha vinto davanti ai giovanissimi del Semiperdo, Alexander Bosa e Nicolò Mantese (del Triathlon GO, la Società che ha attrezzato la zona cambio).

La gara di Corsa, suddivisa in 10 categorie, ha visto il ritorno al successo nel Lungo M di Andrea Rivetta (SOM) su Alessandro Pacasso (Sci Club UD), Cesare Tarabocchia (CAI XXX Ott) e Alessandro Cecon (FrMtb.O), 4 atleti in un minuto. Lungo F con solo tre partecipanti, quindi 1° Anka Kuzmin (SOM), 2° Margherita Ruzzier (P.K), 3° Sara Gaion (Orient.TS).

Nelle altre categorie vincono Lucia Lunardis (P.K) nel Corto-Medio F, Mario Bertoni (Orient.TS) nel Corto-Medio M, Alessia Ciriani (FrMtb.O) nel Medio F, Gianluca Leoni (Gaja SSD) nel Medio M.

La partecipazione di 35 iscritti nella categoria Corto testimonia il successo dell’effetto promozione, con tempi interessanti per i primi arrivati, e cioè Francesco Quaiat (P.K), Alessandro Ceccone (P.K) e Stefano Cesca (Orient.TS). Scorporati come classifica ma con uguale percorso i piccoli atleti M/F 12 ormai avvezzi alla lettura della cartina, con questo piazzamento: Alessio Jerman (Orient.TS), 2° Stella Cignini (P.K), 3° Kristjan Kalc.

in collaborazione con Nicolò Zuffi

(inserito da Roberto Moretti)

PARTNER UFFICIALI FISO