notizie internazionali
23/10/2001
Doppio appuntamento orientistico a Cavallasca (Como),
Tutti


La pioggia battente che ha imperversato sul nord ovest dell'Italia durante il fine settimana non ha fermato gli oltre 200 orientisti che hanno partecipato domenica a Cavallasca (Como) ad un doppio appuntamento organizzato dall'Oricomo e dall'Unione Lombarda Milano: due prove a corta distanza, disputate sulla medesima cartina di Pedrinate (proprio sul confine con la Svizzera), valide come 5° ed ultima prova del Trofeo Lombardia (nella mattinata) e come Campionato Regionale a Corta Distanza (nel primo pomeriggio). Il doppio sofrzo degli organizzatori é stato premiato dalla buona partecipazione che non é stata limitata ai rappresentanti lombardi, ma ha visto al via concorrenti in rappresentanza di societá di Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Trentino, Alto Adige, Veneto, Toscana, Val d'Aosta e naturalmente Svizzera.

In entrambe le prove la pioggia ha reso il terreno a tratti viscido e insidioso, soprattutto in presenza dei punti piú scoscesi che i concorrenti affrontavano per scendere verso l'arrivo.

Nella prova di Trofeo Lombardia la vittoria nella categoria HA é andata a Giaime Origgi (Cus Firenze) che ha preceduto Paolo e Simone Grassi (Lombardia Orienteering) mentre nella DA Laura Scaravonati (Forestale) ha imposto la sua bravura precedendo di ben 4 minuti Michela Guizzardi (Pol. G.Masi) ed Elena Rampado (G.S. Delta).

Tra i giovani in evidenza Filippo Spacca (Cus Torino) che é risultato vincitore nell'H1314 con ben 6 minuti di vantaggio sul secondo classificato, mentre tra i veterani Rita Pellegrini (Aget Lugano) ha preceduto di 1 solo secondo Daniela Frigerio (Pol. Besanese) tra le D+45; estremamente combattuta anche la H35 nella quale Moritz Etter (S. Alessandro) ha sconfitto di soli 30 secondi Roberto Biella (Sesto 76).

La gara del pomeriggio ha visto alcune defezioni, dovute forse anche alla prospettiva di un'altra gara sotto la pioggia. Tra le DA si é affermata nuovamente Laura Scaravonati, ancora davanti a Michela Guizzardi; la nuova campionessa lombarda é però Emanuela Titoli (Punto Nord) giunta terza con 3 soli secondi di vantaggio su Corinne Somenzi (Interflumina). Nell'HA rivincita di Paolo Grassi (nuovo campione lombardo) davanti a Giaime Origgi; qui Simone Grassi si piazza ancora una volta al terzo posto.

Di rilievo la prestazione della famiglia Guglielmetti (Gold Savosa) che piazza 4 vittorie nella gara del mattino (H40, H45, H12 e D40) e bissa tutti questi successi nel pomeriggio, aggiungendo anche la vittoria nella H15. Complimenti vivissimi.

Al termine della gara anche il sole ha voluto far capolino durante la premiazione, salutato però dai rimbrotti dei concorrenti ormai inzuppati di acqua.

Apprezzata la scelta degli organizzatori di preparare per gli esordienti una partenza molto vicina al ritrovo e con iscrizioni e griglie "aperte" fino alla tarda mattinata.

Il week-end orientistico si era aperto il sabato con la disputa di una gara promozionale a cura delle societá Sesto 76 Lisanza e Sci club "Lo Scarpone". Una cinquantina di ragazzi e ragazze delle scuole locali hanno sfidato il diluvio abbattutosi sulla zona e il percorso predisposto da Roberto Biella sulla cartina del borgo di Castelletto Ticino. La speranza é che questi giovani si siano comunque divertiti e tornino presto a cimentarsi anche nei boschi, magari giá domenica prossima a Sesto Calende in occasione del Campionato Lombardo a Lunga Distanza



Stefano Galletti

PARTNER UFFICIALI FISO