notizie internazionali
02/06/2022
BAZAN: A TREVISO 600 PARTENTI E.. IL SINDACO
Nazionale

TREVISO: Saranno circa 600 i partenti nella Sprint di Treviso valida per la Coppa Italia. Alla gara, organizzata dalla Treviso Orienteering ASD di Francesco Bazan, sarà presente anche il sindaco della città veneta, Mario Conte, che già in passato aveva preso parte ad una prova con mappa e bussola. 

Nei giorni scorsi si è svolta la conferenza stampa di presentazione a Palazzo Rinaldi nel centro di Treviso.

Erano presenti Andrea De Checchi, vice sindaco di Treviso ed Assessore allo sport, Renzo Ghedin, presidente del ASCOM Confcommercio di Treviso, Francesco Bazan, Presidente Orienteering Treviso e Direttore di gara, Guido Viel, Dirigente dell’Orienteering Tarzo. Da remoto è intervenuta anche Jessica Lucchetta, in rappresentanza della FISO Veneto.

«Siamo particolarmente orgogliosi di ospitare una manifestazione nazionale, che vuole essere non solo una vetrina per la disciplina dell’orienteering, che negli anni ha saputo svilupparsi come movimento, qualità e portata delle competizioni, ma anche per la nostra Città, che potrà essere conosciuta da più di 600 atleti e da appassionati provenienti da tutto il mondo», le parole del vicesindaco Andrea De Checchi. «Una manifestazione di questo tipo, inoltre, impreziosisce ulteriormente la dimensione sportiva di Treviso, oltreché di promozione dei valori, dell’attività fisica e del benessere, nell’anno in cui è Città Europea dello Sport».

Per il Vicesindaco si tratta di una disciplina con insita una dose di “novità, simpatia e visibilità oltre a grandi contributi atletici”. Inoltre, atleti di alto livello si confronteranno con il tessuto cittadino e questo si lega al “’marketing territoriale’: è una vetrina commerciale per Treviso”; infatti non tutti gli sport hanno possibilità di far vedere la città. L’appello del vicesindaco è che sia “una giornata di grande festa sportiva e non”.

Anche Asom-Confcommercio Treviso sostiene questa iniziativa, ha spiegato Renzo Ghedin, in virtù del carattere sostenibile e inclusivo dell’orienteering e del suo essere vetrina per la dimensione slow della città, che consente di apprezzare la natura, i ritmi lenti dei corsi d’acqua, i parchi e molti scorci suggestivi restituendo un’esperienza immersiva in uno spazio pubblico che dimostra di sapersi modulare sulla base di un nuovo pubblico.

Francesco Bazan ha ringraziato l’amministrazione Comunale per il sostegno e la fattiva collaborazione nella organizzazione dell’evento e la ASCOM di Treviso per aver saputo coinvolgere il tessuto commerciale in un evento così rilevante. Dopo aver ricordato come la gara si svolgerà, ha sottolineato alcuni dei valori intrinsechi nell’orienteering: il rispetto dell’ambiente, la valorizzazione dei luoghi, la possibilità di partecipazione a tutte le età ed in famiglia in una dimensione diversa da quella altamente agonistica, come sarà per alcuni atleti in gara di Treviso. 

Apprezzato l’intervenendo dalla Svezia di Jessica Lucchetta che, dopo aver portato i saluti del Presidente FISO Veneto Mauro Gazzero, ha voluto anche condividere le emozioni di una atleta di alto livello alla vigilia della gara.

Il tracciatore Pierpaolo Corona ha condiviso alcuni commenti sui tracciati, sottolineando come Treviso sia una location perfetta per una gara di Orienteering.

 

p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO