notizie internazionali
25/10/2021
TRAIL-O: UNA BELLA NAZIONALE IN SLOVACCHIA
Nazionale

Rientrati in Italia gli Azzurri del TrailO, soddisfatti dopo la trasferta in Slovacchia, nei dintorni di Bratislava: un programma serrato, quello messo in piedi dagli organizzatori, che prevedeva tre gare nello stesso weekend, tra cui una prova Temp-O e una Pre-O valide per il ranking mondiale, finalmente con una partecipazione molto ampia come prima della pandemia (circa 100 al via, di cui 20 paralimpici) e molto qualificata: presenti i finlandesi Pinja Makinen e Juha Hiirsalmi, attualmente n.2 e 3 del World Rank, più svariati altri da top20.

Guardando la classifica generale dei tre eventi previsti (un PreO nel format ‘sprint’ tre i due eventi WRE), la nostra Nazionale ha ben figurato, con risultati da podio sia tra gli Junior (2° Sebastiano Lambertini, 3° Simone Frascaroli) che tra i Paralimpici (3° Nicola Galvan e  Piergiorgio Zancanaro ottimo 7°) e piazzamenti importanti tra gli Open (4° Marcello Lambertini, 7° Aaron Gaio, 14° Remo Madella, 17° Alessio Tenani). 

Quanto alle classifiche parziali dei due ‘main event’, il Temp-O WRE ha regalato le migliori soddisfazioni e confermato il trend di crescita e le potenzialità del gruppo dei più giovani, con il 3° posto di Marcello Lambertini, il 6° del fratello Sebastiano, l’8° di Simone Frascaroli; la prova, costituita da 8 postazioni a tempo per un totale di 40 quesiti, è stata vinta da un altro emergente, il polacco Maciej Urbaniak.

Nel PreO WRE, su un percorso lungo ed estenuante (3 parti di gara con complessivamente 38 quesiti e due punti a tempo) emerge invece l’esperienza della ‘nazionale storica’ con il migliore piazzamento di Remo Madella (6°), unico degli azzurri con 2 errori (vittoria di Pinja Makinen con 1 solo errore), seguito al 9° posto da Aaron Gaio, sempre presente nelle posizioni di rilievo, quindi 12° Alessio Tenani e 18° Michele Cera. Nella classifica Paralimpici, da sottolineare il 3° posto di Nicola Galvan nel PreO e il 2° di Piergiorgio Zancanaro nel TempO (anche se in questa specialità la categoria è ufficialmente unica).

Continua così anche la scalata delle posizioni del ranking mondiale per gli atleti della nazionale, obiettivo di questo 2021 che a causa delle restrizioni ha visto lo slittamento di ETOC e WTOC al prossimo anno.

Per concludere, il commento del tecnico di Alessio Tenani: "Il trend è in continuo miglioramento sui diversi fronti e questo fa ovviamente piacere: i giovani stanno scalando velocemente le classifiche, soprattutto nel TempO; i paralimpici, questa volta

presenti con Galvan e Zancanaro, hanno fatto un salto tecnico qualitativo importante; come gruppo Open vogliamo salire nel ranking mondiale e arrivare al 2022 nelle migliori condizioni possibili. C'è ancora tanto lavoro da fare per trovare la continuità sui diversi terreni e nelle diverse discipline, ma i risultati che stanno arrivando confermano che la strada intrapresa è quella giusta. Cercheremo di continuare così"

Dopo la Slovacchia, il mondo del TrailO guarda all’Italia, con la due giorni internazionale di Roma: anche qui un TempO e un PreO classificati WRE, tracciati da Remo Madella.

Mappe e foto 

inserito da p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO