notizie internazionali
16/10/2022
MIDDLE: DAMIANO BETTEGA ED ELENA PEZZATI I VINCITORI SULLE GRAVE DEL PIAVE
Nazionale
BORGO VALBELLUNA (BL): E' il campione italiano di specialità, Damiano Bettega (37’21’’ G.S. Pavione) a conquistare l’ultimo atto della Coppa Italia valida per il WRE di Orienteering. Alle sue spalle Sebastian Inderst staccato di soli 3’’ (37’24’’ Park World Italia ssd) e Samuele Tait (39’55’’ Gronlait Or. Team), rispettivamente secondo e terzo. 
 
Nella categoria femminile vittoria netta per l’elvetica Elena Pezzati che difende i colori della società di casa, l’Asd Fonzaso. Chiude la sua prova in 41’11’’. Sul secondo gradino del podio sale Viola Zagonel (42’45’’ Pol. G. Masi), sul terzo, invece, Nicole Scalet (45’05’’ US Primiero).
 
La classifica finale di Coppa Italia Forest nella categoria elite è stata conquistata dai vincitori odierni: Damiano Bettega ed Elena Pezzati, rispettivamente nella categoria men e women. 
 
LA GARA: si è trattato di una Middle impegnativa dislocata in un terreno insidioso, è stata definita bella ma tosta. I percorsi sono ricavanti in una zona adiacente al fiume Piave, quindi, il bosco è tendenzialmente pianeggiante. La vegetazione dava molto fastidio nel tenere la direzione, quindi, diventava importante usare bene la bussola. Il finale risultava più filante e si riusciva a fare molta più velocità. Gli elite hanno affrontato i 6,4km con 120 mt di dislivello. 
 
DICHIARAZIONI: “Oggi sono partito convinto del mio potenziale e con l’obiettivo di centrare la vittoria. È stata una gara molto fisica e sul finale ho accusato un po', ma essendo all’ultimo atto di una lunga stagione ci stava. Sono molto contento perché ho fatto scelte tecniche sicure. Ora stacco per un meritato riposo, ma il pensiero è già rivolto al 2023: punto ad essere al Campionato del Mondo in Svizzera”. Questo il commento a caldo del vincitore Bettega.
 
Elena Pezzati, atleta svizzera, che difende i colori dell’ASD Fonzaso: “Un bel bosco, mi è piaciuto molto il tracciato di oggi. Non avevo mai corso qui, sono doppiamente felice, perché ho vinto la corsa di casa, organizzata dalla mia società. Ho faticato ad entrare in carta all’inizio, poi con la bussola sono riuscita a gestirmi bene. Mi piace venire a correre in Italia, perché è importante per me confrontarmi anche con atlete di altre nazionalità”.
 
Un’ ottima prova per la giovane atleta elvetica che alterna lo studio, è iscritta all’università (facoltà sport e turismo) all’Orienteering. E la vittoria di oggi, la prima stagionale, le ha permesso di conquistare la vittoria finale di Coppa Italia, dopo diversi podi in questa speciale classifica. 
 
Roberto Padrin, Presidente Provincia di Belluno: “Ho promesso che inizierò a studiare anche questo sport, che fino ad oggi non conoscevo. Un grazie va agli organizzatori e alla federazione, il mio è un arrivederci al 2023”. 
Pietro Bassannello, Consigliere Comunale con delega allo Sport “Grazie per aver scelto Borgo Valbelluna, speriamo non sia la prima volta, ma che sia solo l’inizio di una lunga serie di manifestazioni Orienteering. Questo sport merita di essere conosciuto come lo meritano i nostri territori”. 
 
I GIOVANI: Nella categoria M18 successo per Marco Anselmo Di Stefano (35’28’’ Pol. Besanese) che anticipa Alessandro Bedin (35’52’’ Park World Tour Italia ssd) e Gaio Paride (35’54’’ US. Primiero). Tra le donne conquista la vittoria per la categoria W18 Rachele Gaio (34’38’’ US. Primiero) e bissa il successo della Sprint. Alle sue spalle Giulia Fignon (36’21’’ Semiperdo Or. Maniago) e Nicole Riz, compagna di squadra della vincitrice che chiude la sua prova in 38’01’’. 
Tiziano Bettega, fratello del vincitore tra gli elite, conquista la vittoria nella categoria M20 con il tempo di 42’22’’. Il portacolori del Gs. Pavione ha messo alle sue spalle l’atleta di casa, Davide Alban (47’3’’ ASD Fonzaso) e Fabio Murer (55’23’’ Pol. G. Masi). Giulia Dissette (Park World Tour Italia ssd) firma la doppietta e conquista anche la prova Middle (41’52’’). Piazza d’onore per Giulia Rigoni e terzo posto per Giulia Gambini. 
.
GLI ORGANIZZATORI: Ottimo il bilancio organizzativo dell’ASD Fonzaso guidata da Guido Parteli che si è avvalso di uno staff di circa 50 persone. “Ringrazio tutti coloro che hanno contributo alla buona riuscita della manifestazione, dai volontari che sono sempre fondamentali agli sponsor, che hanno creduto nel progetto” – le parole di Parteli. 
Presente anche il vicepresidente FISO Stefano Bisoffi. 
 
RAI SPORT: l’evento, entrambe le giornate, ha goduto della copertura televisiva di Rai Sport che dedicherà un servizio di circa 30’. 
 
CLASSIFICA ELITE MEN:
1. Bettega Damiano 37’21’’ G.S. PAVIONE
2. Inderst Sebastian 37’24’’ PARK WORLD ITALIA SSD
3. Tait Samuele 39’55’’ GRONLAIT OT. TEAM
4. Mariani Francesco 40’06’’ POL. G. MASI
5. Pryima Fryderyk 40’33’’ FUNEXSPORTS
6. Stanfel Matjaz 42’04’’ SRD ALPE ADRIA TREK ITRAIL
 
CLASSIFICA ELITE WOMEN:
1. Pezzati Elena 41’11’’ FONZASO
2. Zagonel Viola 42’45’’ POL. G. MASI
3. Scalet Nicole 45’05’’ U.S. PRIMIERO
4. Pradel Anna 45’16’’ U.S. PRIMIERO
5. Lucchetta Jessica 46’42’’ OR. TARZO
6. Dallera Caterina 50’55’’ POL. PUNTO NORD
 
Qui le classifiche complete: 
 
a cura di Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO