notizie internazionali
27/06/2021
IL CALDO NON HA FERMATO GLI AZZURRI
Nazionale

Si è chiusa la 2 giorni degli azzurri impegnati nell'ultimo importante test in vista WOC2021 nei comuni di Palmanova e Portogruaro. E' stato un week end torrido, come in buona parte dell'Italia, e correre in queste condizioni è stato decisamente faticoso. 

“Potrebbe essere così anche in Repubblica Ceca – precisa Stefano Raus, coach che ha diretto gli allenamenti - e quindi è meglio prepararsi a questo clima. Si gareggia solitamente verso le 10 del mattino ed abbiamo replicato le condizioni di gara”.

Il coach fornisce anche un punto di vista sulle prestazioni. “Devo complimentarmi con i nostri giovani che stanno performando bene. Fisicamente mi pare che stiamo bene. Quello che si deve evitare è spegnere la testa durante la gara, visto che ci sono stati alcuni errori”.

I tecnici hanno scelto Palmanova che è una città fortezza come quella di Teresin in Repubblica Ceca, caratterizzata da mura e bastioni. “Ieri eravamo a Portogruaro con una mappa simile alla Sprint Relay – aggiunge Raus – è stato un ultimo input intenso e necessario. Ora ci aspettano alcuni giorni tranquilli”. 

Cosa troveremo a questi WOC2021? “Dei percorsi molto tecnici di vero Orienteering in cui bisogna avere fondamentali tecnici importanti. Le mappe non sembrano difficili, ma i punti di controllo, saranno circa 30. Questo significa che sono una decina più del solito con 2 punzonature al minuto. Dovremo stare concentrati”. 

Il raduno è stato possibile grazie alla collaborazione con le società locali, Laguna Nord, Friuli Mtb Orienteering ed il Comitato Friuli Venezia Giulia.

TRACCE GPS:

FINALE SPRINT

QUALIFICHE

Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO