notizie internazionali
02/07/2022
#EYOC2022: 7° POSTO PER SONIA RAMPADO IN W16
Squadra Naz.

SALGOTARJAN: Iniziano bene i Campionati Europei giovanili in Ungheria dove oggi era prevista la gara Long. Il miglior risultato, nella categoria W16 arriva da Sonia Rampado. L’altoatesina ha stupito con una gara sicura e di livello che ha visto il successo della ceca Katerina Douskova (54:27") che ha preceduto al connazionale Viktorie Skachova giunta a soli 6”. Bronzo per l’atleta più attesa, l’ungherese Janka Mikes, a 05:39”. Per Rampado un divario di 7':49". In questa categoria c'erano pure Silvia Di Stefano, 20^ a +12:48, e Giulia Vedana, 28^ a +15:55".

Al maschile M16 il successo è per  Matthieu Buehrer (49:22) davanti a Marton Csoboth (HUN +00:27) e Tomas Kucera (CZE +01:25). Gli italiani: 28° Jonas Leo Soelva, +15:42, 46° Sebastiano Lambertini,+20:33, 62° Denis Orsingher +28:19.

In M18 domina il lituano Tadas Dementavicius, 57:38, davanti Jiri Donda CZE  +02:59" e Hannes Mogensen DEN Denmark +04:02.

Al femminile Alma Svennerud, 56:45, sulla finlandese Eeva Liina Ojanaho, +01:48", Ingeborg Roll Mosland, +04:50". 32^ Elis Angeli +16:17", 57^ Nastja Ferluga, +24:52".

Tocca a Emilano Corona, tecnico, fare una prima analisi di giornata. “Direi che abbiamo assistito ad un'ottima prova di gruppo, considerando che 9 su 13 dei nostri sono all'esordio internazionale. Rampado ha perso di pochi secondi il podio lungo e di 2':10 la medaglia. Negli M18 bene Marco Anselmo Di Stefano, 18°, Mattia Corona, 23°, e Leonardo Grisenti 24°. Ripeto, considerando la nostra inesperienza direi molto bene con una top 10 inaspettata”.

In Ungheria si è corso in una giornata molto calda. “Era così per tutti – aggiunge Corona – con una gara che si è rivelata fisica. Vi era un primo punto corto e tecnico che ha messo in difficoltà molti, anche i nostri. Poi diverse scelte. Si doveva prestare attenzione alla quota di navigazione. Un bel mix di difficoltà, ma eravamo pronti, soprattutto grazie al camp di alcune settimane fa. Non ci sono state sorprese”.

Il tecnico conclude: “Domani pomeriggio si tiene una Sprint in centro a Salgotarjan. I ragazzi sono molto preparati e per quello siamo fiduciosi, anche se la prova Sprint è sempre incerta”. 

Le difficoltà incontrate in questi giorni: “Abbiamo problemi nella gestione del caldo, ma siamo in estate ed è normale. Contiamo su un bel gruppo unito. Mi piace sottolineare che i convocati vengano da 8 regioni differenti”. 

Una rassicurazione: “Lisa Rivetta non è stata bene, ma gli accertamenti escludono problematiche e domani potrebbe gareggiare.

Arrivano pure i complimenti del responsabile di settore, Valter Giovanelli: "I tecnici stanno lavorando bene ed i risultati si vedono. Sta crescendo una nuova generazione di talenti e questo ci rende orgogliosi".

W16

1          Katerina Douskova CZE Czechia        54:27 

2          Viktorie Skachova CZE Czechia          +00:06

3          Janka Mikes HUN Hungary    +05:39

7          Sonia Rampado IT A Italy       +07:49

20        Silvia Di Stefano +12:48

28        Giulia Vedana +15:55

M16

1          Matthieu Buehrer SVI 49:22 (1)

2          Marton Csoboth HUN +00:27

3          Tomas Kucera CZE +01:25

28        Jonas Leo Soelva +15:42

46        Lambertini Sebastiano +20:33

62        Denis Orsingher +28:19

M18

1          Tadas Dementavicius LTU Lithuania 57:38

2          Jiri Donda CZE  +02:59

3          Hannes Mogensen DEN Denmark +04:02

18        Marco Anselmo Di Stefano ITA +09:30

23        Mattia Corona ITA Italy +10:13

24        Leonardo Grisenti ITA Italy +10:51

W18

1          Alma Svennerud 56:45

2          Eeva Liina Ojanaho FIN Finlannd +01:48

3          Ingeborg Roll Mosland +04:50

32        Elis Angeli +16:17,

57        Nastja Ferluga +24:52

 

Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO