notizie internazionali
17/01/2006
ATTIVITA' SQUADRA NAZIONALE ASSOLUTA C.O. anno 2006
Tutti
ATTIVITA' SQUADRA NAZIONALE ASSOLUTA C.O.

- Stagione 2006 -




Note

2003: 1° anno con Girardi, Arduini, Baccega, Pradel, Pruss, Zanetello, (WOC SUI).

2004: 1° anno del progetto "2-3 anni" (WOC SWE + EOC DAN + WC GER) stesso gruppo di tecnici

2005: 2° anno del progetto "2-3 anni" (WOC JPN + WC GBR + WC ITA); tecnici Pruss e Baccega (+ Corona junior 1° anno)

2006: 3° anno del progetto "2-3 anni" (Woc DAN + WC + EUC); tecnici Pruss, Baccega (Ass.), Corona (Jun).



PRESENTAZIONE



Il programma 2006 della squadra assoluta si sviluppa sul naturale proseguimento dell'attivitá cominciata nel 2003 dal gruppo di tecnici Arduini, Baccega, Pradel, Pruss e Zanetello e definita lo scorso anno negli obiettivi per il triennio 2004-2006.

Ii questa stagione la struttura tecnica vedrá Pruss allenatore di entrambe le squadre, assoluta e junior, con l'ausilio di Baccega per il settore Assoluto e Corona per la Junior. Girardi si occuperá dell'aspetto logistico e coordinamento mentre il sottoscritto sará responsabile di tutta l'attivitá e referente presso il C.F.

Il parere ed i consigli degli altri tecnici che allenano gli atleti della nazionale saranno comunque considerati indispensabili per il miglior funzionamento della squadra nazionale.

Gli atleti come spiegheremo piú avanti, sono stati divisi in tre gruppi a causa di diverse potenzialitá ed obiettivi agonistici, per questioni organizzative e di bilancio. Novitá per la prossima stagione sará l'inizio di un progetto rivolto alla "specializzazione" per la distanza sprint.

Per la prossima stagione gli obiettivi agonistici saranno ancora una volta molteplici. Gli eventi internazionali principali saranno i Campionati del Mondo in Danimarca, i Campionati Europei in Estonia, la Coppa del Mondo in Francia, il Latinum Certamen in Belgio. Intorno a questi appuntamenti s'é cercato di sviluppare un'attivitá che vada a ricercare risultati di prestigio per un gruppo di atleti giá maturi e contemporaneamente stimoli di crescita per chi ha ancora grossi margini di miglioramento.

Per stimolare gli atleti anche il prossimo anno si cercherá di porre obiettivi personali da raggiungere.

Sono previsti test atletici a partire da dicembre atti a monitorare la preparazione invernale degli atleti e a raccogliere dati da cui estrapolare ulteriori informazioni per formulare gli obiettivi personali di ogni atleta, obiettivi che verranno posti dagli allenatori in accordo con gli atleti interessati.

Dall'analisi dell'attivitá invernale e soprattutto dal curriculum di ogni atleta si cercherá di individuare la predisposizione soggettiva per le varie distanze in modo da attuare una preparazione focalizzata alle gare che caratterizzeranno gli obiettivi agonisti principali. Contemporaneamente attraverso dei campi d'allenamento si cercherá di offrire al gruppo di atleti piú giovani la possibilitá di crescita tecnica necessaria a raggiungere uno standard prestativo elevato, consapevoli comunque che gli impegni lavorativi degli atleti e i differenti obiettivi non sempre coincideranno per tutto il gruppo.

Il numero di atleti che parteciperanno ai vari eventi agonistici dipenderá dal livello di competitivitá internazionale. Il termine di paragone sará fissato dal confronto con gli atleti di altre nazioni in considerazione del livello medio prestazionale raggiunto dai nostri migliori atleti negli ultimi anni.

Antonio Loss



(Nota di servizio del sito: Si consiglia di stampare il presente documento scaricando l'allegato
'PROGRAMMA SQ. C.O. - 2006 _1_.pdf')





ATTIVITA' SQUADRA NAZIONALE ASSOLUTA C.O.

- Stagione 2006 -



1. PREMESSA



Analisi situazione



Dopo piú di vent'anni di storia agonistica della corsa di orientamento in Italia si può dire che il nostro livello di vertice é molto migliorato, sia in termini di risultati che di prestazione. Se pensiamo ai primi tempi di Dellasega, Zanetello, Lantschner, ecc, a quelli successivi di Sacchet, Beltramba, Dalla Santa, Pradel, Vanzo, ecc, passando per i piú recenti di Corona, Simoni, Troi, ecc, ci rendiamo conto che i valori assoluti della prestazioni degli atleti attuali, dopo i prestigiosi risultati conseguiti ai mondiali in Giappone nel 2005 con Tavernaro e Schgaguler, sono cosa ben diversa.

Tutti quelli che hanno vissuto le esperienze della squadra nel passato si ricordiamo che era quasi una regola per gli azzurri arrivare nelle gare di staffetta quando ormai gli organizzatori stavano smontando le infrastrutture dell'arrivo. Negli ultimi tempi invece - e nel 2004-2005 piú che mai - siamo arrivati molto vicini al podio addirittura ai Campionati del Mondo!

Da un attenta analisi comunque si realizza che poche individualitá sono realmente ad alto livello internazionale, mentre il grosso del gruppo, pur migliorando, non riesce ad avere una grande costanza nei risultati. Ci mancano piú persone sicure per la staffetta ed il settore femminile che ha dato molto negli anni scorsi manifesta segnali di "cedimento".

Sará quindi dovere di tutto il gruppo, atleti e tecnici, ricercare ulteriori miglioramenti e stimoli per raggiungere nuovi risultati e colmare le lacune esistenti.



Obiettivi FISO



Come accennato sopra resta comunque ancora molto da migliorare considerato che l'obiettivo finale della FISO (settore agonistico) dovrebbe essere quello di vincere ai Campionati o in Coppa del Mondo.

Si spera possano essere gli attuali elite a poter realizzare tale sogno.. o forse lo saranno quelli futuri: solo il tempo ci dará questa risposta.

Per questo traguardo é opportuno che i nostri attuali migliori atleti, maturi ed esperti, mirino ancora a finalizzare le loro capacitá nell'arco dei prossimi anni.

Allo stesso modo bisognerá lavorare perchè coloro che sono alle spalle (i nazionali B ed in prospettiva gli attuali junior) possano portarsi in un ragionevole lasso di tempo perlomeno ai livelli dei migliori per poi poter salire piú in alto. Ciò significa che agli atleti della nazionale deve essere data ampia possibilitá di aiuto (allenatori che li seguono e consigliano, campi di allenamento in Italia e all'estero, esperienza di gare internazionali) ma altrettanto seriamente devono essere posti, di comune accordo atleta - allenatore personale - allenatori squadra nazionale, dei traguardi intermedi e finali che possano soddisfare loro stessi e soprattutto gli obiettivi che la FISO si pone per la squadra nazionale.



2. ANALISI CAPACITA' DEGLI ATLETI DELLA SQUADRA NAZIONALE



Per poter migliorare le qualitá di ciascun atleta in base alle caratteristiche personali e alle reali possibilitá é necessario conoscere perfettamente le capacitá che essi possiedono in ciascun momento della loro carriera. A tal fine come negli anni scorsi verrá realizzata per ogni atleta una tabella che evidenzi tutti i dati relativi alle capacitá orientistiche ed atletiche.

a) Tabella Valore Tecnico



Curriculum individuale con migliori risultati e prestazioni orientistiche



b) Tabella Valore Atletico



Curriculum individuale con migliori risultati e prestazioni atletiche



3. PROGETTO 2-3 ANNI (2004-2006)



Pur lavorando con una progettazione annuale dettagliata, l'idea era quella di sviluppare una progressione agonistica in un'ottica di 2-3 anni. Siamo alla fine di questo periodo e quindi per alcuni si dotranno valutare i risultati e trarne delle conclusioni.



Analizzando i risultati e l'attivitá svolta dai migliori negli ultimi anni abbiamo suddiviso gli atleti in due gruppi:



Gruppo A: "risultati!"



Composizione:



Tavernaro Michele, Schgaguler Klaus, (Michael Mamleev)



Scaravonati Laura



Obiettivi:



Campionati del Mondo (Svezia 2004, Giappone 2005 gia disputati), Danimarca 2006, Coppe del Mondo e Campionati Europei: in questi tipi di competizione vanno ricercati risultati di prestigio o comunque i migliori possibili per ciascuno di questi atleti!

Dall'analisi dei punti forti e deboli, dalle motivazioni, dalle possibilitá pratiche di allenamento possono essere stabiliti gli obiettivi concreti per ogni atleta.

Il lavoro consisterá principalmente in campi di allenamento in preparazione delle specifiche gare.

- I test atletici e le gare di selezione saranno il metro di valutazione interna alla squadra nazionale per monitorare l'andamento del progresso agonistico progettato per ciascun atleta;

- I risultati nelle gare ufficiali della squadra nazionale il responso definitivo.



Gruppo B: "crescita,"



Composizione:



H: Corona Emiliano, Negrello Manuel, Seppi Marco, Tenani Alessio, Seidenari Giacomo, Pagliari Daniele, H23- Giovannelli Nicola, Bertolini Dario



D: Fauner Renate, Kirchlechner Cristine, Rottensteiner Sabine, Bertoldi Elga, Sbaraglia M.Novella.



Junior



Dallavalle Luca, Pittau Lorenzo, Salvioni Gianluca, Seppi Andrea, Simion Giancarlo, Rass Jonas



Maggioni Federica, Sambi Sara, Scalet Nicole, Simion Marina





Obiettivi:



Sará fondamentale per questo gruppo un'assistenza nella crescita tecnico-agonistica. Chi piú chi meno, chi in una direzione (tecnico/mentale) chi in un'altra (fisica) hanno ancora molto bisogno di lavorare. Come detto nella premessa: grande supporto ma anche scalini da superare, alcuni sono atleti ben maturi e quindi dovranno necessariamente dimostrare competitivitá internazionale.

I migliori che si qualificheranno potranno effettuare la stessa attivitá di allenamento e gare della squadra A.

I test atletici e le gare di selezione saranno il metro di valutazione interna alla squadra nazionale sull'andamento del progresso agonistico progettato per ciascuno e aiuteranno a valutare l'opportunitá di selezionare questi atleti per gli eventi internazionali.

Da questi atleti e da altri che ne dimostreranno le capacitá atletiche sará selezionato un gruppo per le distanze sprint.



Apertura a nuovi inserimenti



Altri atleti che possono difendere degnamente i colori azzurri o giovani che non hanno finora potuto dedicarsi intensamente alla preparazione agonistica o hanno avuto problemi di vario tipo possono in ogni momento essere considerati per l'attivitá della squadra nazionale: é sufficiente andare forte alle gare!

4. OBIETTIVI PERSONALIZZATI



- In base alle conoscenze sulle capacitá individuali acquisite dagli atleti

- considerando le loro potenzialitá

- tenendo conto degli anni che l'atleta prevede di dedicare ancora allo sport di alto livello

- considerando le risorse di tempo ed economiche a disposizione per l'attivitá

- valutando soprattutto le motivazioni che spingono l'atleta al duro sacrificio dell'allenamento quotidiano e dei periodi lontano da casa

- ed altro ancora

andrá definita innanzitutto la predominanza tra gli obiettivi agonistici finalizzati (le gare immediatamente prossime!) e gli obiettivi di crescita generale-specifica (per emergere nelle gare, a medio-lungo termine!)

Si dovranno quindi definire gli obiettivi specifici su cui puntare e andrá progettato per ciascun atleta il lavoro pratico da eseguire.

Dal gruppo di lavoro degli allenatori verranno posti a ciascun atleta:



a) Obiettivi atletici



b) Obiettivi tecnici



c) Obiettivi tattico/mentali



5. ATTIVITA' E GARE



In considerazione del budget a disposizione, considerati gli impegni personali degli atleti e vista l'esperienza degli anni scorsi nella gestione degli atleti elite, si ritiene utile mantenere l'impostazione del passato per ciò che riguarda l'organizzazione dell'attivitá e la partecipazione alle gare del programma della squadra nazionale.

Gli atleti della squadra nazionale potranno allenarsi in proprio e in collegamento con le proprie societá, tenendo nella dovuta considerazione la preparazione atletica completa e quella tecnica avanzata.

La squadra nazionale offrirá una struttura di tecnici ed attivitá in grado di supportare gli atleti di interesse nazionale sotto tutti gli aspetti.

Ai migliori atleti, compatibilmente con le disponibilitá e gli obiettivi della Federazione, verrá data la possibilitá di lavorare per la loro crescita generale (in particolare agli atleti del gruppo B) e di preparare al meglio gli eventi internazionali in cui saranno chiamati a difendere i colori azzurri (in particolare agli atleti del gruppo A).



Le SELEZIONI degli atleti che parteciperanno ai vari eventi verranno effettuate tenendo conto principalmente del consolidato valore tecnico-atletico dell'atleta. Particolare riguardo verrá dato comunque alle gare indicative previste nel programma e ai test atletici come sotto specificato.

In caso di dubbio potranno essere appositamente organizzate eventuali gare di selezione.



I TEST ATLETICI sono aperti ai componenti delle squadre A e B. Sará nella facoltá del gruppo di allenatori consentire la partecipazione di altri atleti della squadra junior ed elite (con piú di 70 punti in lista base per i maschi e 60 per le donne) che lo richiedano, valutato il loro impegno ad allenarsi molto intensamente per la stagione in corso.



Nell'ottica degli obiettivi della Federazione menzionati nella premessa di questo documento, i test atletici consentiranno di capire quali atleti saranno in possesso delle capacitá che possono metterli in grado di ben figurare nel panorama internazionale richiesto dai vari eventi. Ciò significa che un estemporaneo risultato di rilievo ottenuto in campo nazionale, magari a causa di una situazione eccezionale, non sará automaticamente sinonimo di convocazione alle gare. Sará invece indispensabile che le buone prestazioni orientistiche siano confortate da promettenti prestazioni atletiche o vengano altresí ottenute in campo internazionale.



Per talune attivitá é prevista la PARTECIPAZIONE ALLE SPESE da parte dei singoli atleti nella misura dal 10 al 50% dei costi dell'attivitá.



6. STRUTTURA TECNICA



Responsabile:





Antonio Loss Consigliere



Coordinatore attivitá allenatori, aspetti logistici, comunicazioni e sito web:



Girardi Luigi Gronlait O Tam Castello di Fiemme (TN) 347-7708568 stegir@tin.it



Allenatore assoluta e Junior:



Pruss Andrey O.L.I. Merano 335-5439583 prouss.a@dnet.it



Aiuto allenatore Assoluta:



Baccega Antonio GS Fiamme Gialle Grigno (TN) 348-3181639 antbac@interfree.it



Aiuto allenatore Junior:



Corona Pierpaolo U.S. primiero Imer (TN) 3498189075 net03413@cr-surfing.net



Medico:



Mattiotti Stefano 3356054376

NB come consulente per anti-doping e come riferimento in caso di infortuni o altri problemi di carattere medico



PROGRAMMA 2006



N° ATTIVITA' e LOCALITA' DATA PARTECIPAZIONE MAX E SPESE



SELEZIONI

(ATTIVITA' INDICATIVE)



1

Test Conconi Pruss -

Valdobbiabene 17-18 dicembre 2005

A ,B, J pasti a spese proprie



2

Training camp Spagna 28 gennaio

5 febbraio

2006 10 atleti+1 tec. A e B + U23 + junior

Contibuto atleti 25% Risultati 2005, test dicembre,

t -camp dicembre



3

Test Conconi Pruss +Test Sprint Sesto Calende

11-12 febbraio

2006 A ,B, J + open

a spese proprie



4

Training camp Italia Junior 25 febbraio

05 marzo 8-10 atleti + 1 tec.

Contibuto atleti 25% Test 11-12 feb., --------



5

Park World Tour e MOC Sicilia- Basilicata

2-12 marzo 2006

4 atleti + 1 tec.

Test 11-12 feb. attivitá 2005



6

Training camp Danimarca 24 marzo

02 aprile 7 atleti A e B

+ 2 tec.

Contibuto atleti 25% Test 11-12 feb., tempi distanze di riferimento entro 12 marzo



7

Training camp Svezia Junior 12- 19 aprile

8-10 atleti, + B +1tec.

Contibuto atleti 25% Test 11-12 feb.

tempi distanze di riferimento entro 12 marzo (solo per assoluti)

Coppa Italia 19.03.06



8

EOC - Estonia 5 - 14

maggio 4 atleti + 1 tec. Test 11-12 feb., tempi distanze di riferimento entro 12 marzo

. risultati gare di orientamento in Scandinavia (elitserien in aprile 17 o 22-23, Tio Mila)



9

Test Conconi Pruss Trentino/Asiago 27-28 maggio A ,B, J + open

a spese proprie



10

Training camp Danimarca 8-14 giugno

8 atleti + 1 tec

Contibuto atleti 25%

2. Coppa Italia 21.05.

risultati test 27-28.05?? Camp. It. Middle

C.I. 21 maggio

Test 27-28 maggio

tempi distanze di riferimento entro 1 giugno**



11

EYOC Slovenia junior

28 giugno - 2 luglio

12 atleti + 2 tec.

(HD 16 3 + 3

HD 18 3 + 3) C.I. 9 aprile

Camp. It. Middle

C.I. 21 maggio

Camp.Trentino 03.06 Andalo

*tempi distanze di riferimento entro 1 giugno



12

CAMPIONATI DEL MONDO JUNIOR LITHU 29 giugno -9luglio

10 atleti +2 tec.

(H 20 - 6 +

D 20 - 4) Camp. It. Middle

C.I. 21 maggio

Test 27-28 maggio

Camp.Trentino 03.06 Andalo

*tempi distanze di riferimento entro 1 giugno



13

CAMPIONATI DEL MONDO DANIMARCA 26 luglio

07 agosto

8 atleti + 2 tec. Camp. It. Middle

C.I. 21 maggio

Test 27-28 maggio

tempi distanze di riferimento entro 1 giugno**

Camp. It. Sprint

C.I. 25 giugno

Altre gare internazionali



14

Camp. del Mondo Universitari Slovacchia 14 - 20

agosto



15

Latinum Certamen

30 agosto

3 sett

6 atleti + 1 tec. 1Coppa Italia - 19.03

C.I. 9 aprile

Camp. It. Middle

C.I. 21 maggio

Camp. It. Sprint

C.I. 25 giugno



16

Post finance Svizzera 29-30

settembre ?



17

Coppa del Mondo Francia 1 -9 ottobre 4 atleti + 1 tec

Contibuto atleti 25% risultati delle primi tappe WC

Altre gare internazionali





*Risultati atletici entro il 12 marzo (solo assoluti) :



long dist mezza maratona 1ora 18'- uomini

15000m 1 ora 05' - donne



middle dist 10000m 35'00''- uomini

8000m 32'30'' - donne



sprint 5000m 16'30'' - uomini

3000m 11'15'' - donne



**Risultati atletici entro il 1 giugno (solo assoluti) :



long dist mezza maratona 1ora 14'- uomini

15000m 1 ora 00' - donne



middle dist 10000m 33'30''- uomini

8000m 32'30'' - donne



sprint 5000m 16'00'' - uomini

3000m 10'40'' - donne



* Junior

Di fondamentale importanza sará inoltre il risultato di una prova atletica (cross-gara di corsa) da svolgere entro la fine di maggio. La prova in questione potrá essere anche affrontata individualmente con il supporto del proprio allenatore purché sia una gara ufficiale (provinciale, regionale, nazionale), chiaramente comunicando i risultati ottenuti, e inviando le classifiche.

Per chi avesse problemi, gli allenatori sono disponibili ad organizzare un cross il 27 maggio. Chi é interessato lo comunichi agli allenatori.



Le distanze indicative sono:

- H 20 : 10.000m

- D 20 : 6-8.000m

- D 18 / H16 : 5-6.000m

- D16 : 4.000 m



Durante il corso della stagione agonistica l'allenatore A. Pruss organizzerá delle giornate d'allenamento presso i vari comitati regionali. Tali raduni saranno aperti ed entreranno nell'attivitá di tutti gli atleti coinvolti nell'attivitá squadre nazionali.





Trento, 15 gennaio 2006

PARTNER UFFICIALI FISO