notizie internazionali
23/04/2016
TRAIL-O: I PARALIMPICI AZZURRI SEMPRE DETERMINATI
Squadra Naz.

(In piedi: Renato Bettin e Fulvio Lenarduzzi. Davanti Fabio Bortolami e Mauro Nardo al termine della prova portoghese).

PORTOGALLO: Oltre agli atleti Remo Madella e Giovannini Marco (SLO) in portogallo erano presenti anche Fulvio Lenarduzzi con Renato Bettin per la categoria Elite e Bortolami Fabio con Nardo Mauro nella categoria Paralimpici.

Questo gruppo si è mosso da Venezia a Lisbona per patecipare alle tre competizioni in programma: due di Pre-O ed una di Temp-O.
Vento freddo accoglie gli atleti il mattino di sabato. Gli azzurri  sono saliti al "Parque Florestal de Monsanto" per la prima prova di Pre-O a cui sarebbe seguita quella di Temp-O nel pomeriggio.
La domenica in aggiunta al vento freddo si è aggiunta la pioggia che ha dato il benvenuto agli atleti sul percorso del Monte Claros. Tracciato molto inpegnativo dal punto di vista fisico per gli atleti paralimpici in carrozzina ottimamente coadiuvati dall'organizazione nel superare i notevoli dislivelli del percorso. Fortunatamente durante la gara il tempo è migliorato concedendo una tregua consentendo così lo svolgimento regolare della gara.

Tra i paralimpici, oltre ai padroni di casa la presenza di alcuni altri atleti come l'ex campione del mondo Ola Jansson (SWE) e lo Spagnolo Carlos Riu ( entrambi non in carrozzina).

Il commento di Mauro Nardo al ritorno dalla trasferta:  "Credo sia importante partecipare a quante più prove possibili da parte degli atleti paralimpici, in particolar modo quelli in carrozzina per dare più visibilità a questa specialtà e far capire agli organizzatori che il Trai-O è fatto anche per le sedie a rotelle e che i persorsi devono tenere in debita considerazione questa tipologia di partecipanti pena la loro esclusione".


Per risultati, foto e mappe:

http://portugueseorienteeringblog.blogspot.it/search/label/PreO
 

p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO