notizie internazionali
07/09/2018
PUGLIA: CHI VINCE IL TRICOLORE? PAROLA AI PROTAGONISTI
Nazionale

(Alcuni di protagonisti in una foto d'archivio. Da sinistra, Marco Seppi (non presente in Puglia), Nicole Scalet, Christine Kirchlechner, Riccardo Scalet, Alessio Tenani, Francesca Taufer).

CRISPIANO (TA): Tutto pronto a Crispiano dove oggi pomeriggio la tre giorni pugliese parte con un prologo di livello regionale denominato “Crispiano City Race”, una prova cittadina che permetterà ai 500 orientisti giunti in Puglia da ogni parte d’Italia di prendere confidenza con le mappe locali. 

Facciamo una breve carrellata sulle dichiarazioni di alcuni dei protagonisti attesi durante l’week end.  Uno di favoriti per entrambe le prove è Riccardo Scalet, trentino di Primiero. Lui come gli altri azzurri, sono reduci dalla trasferta di Coppa del Mondo in Norvegia.

“ Sto bene – precisa Scalet (PWT Italia) – sabato, nella Sprint, avremo una gara tecnica e divertente. Chi sono gli uomini da battere? Ad esempio Alessio Tenani, bolognese specialista sulle brevi distanze. Bisognerà saper tenere il controllo la situazione e non perdere la concentrazione”. 

Scalet quest’anno punta a ottenere i 4 titoli tricolori in palio (Long, Sprint, Middle e Staffetta). 

“Ho molto rispetto dei miei avversari ma ovviamente quando sei in gara l’obiettivo è vincere”.  Ultimi sforzi di stagione per Sebastian Inderst (PWT Italia):  “E’ stata un’annata molto intensa. In pratica quest’appuntamento chiude la mia stagione, poi partirò per il giro del mondo fino al 29 dicembre. Tornando alla gara per il titolo italiano voglio precisare che sono ancora carico e punto a fare molto bene. Nella Sprint spero di cavarmela. Con la tecnica punto a colmare la mancanza di velocità. La mia prova è sicuramente la Long di domenica che si disputa su un terreno particolare e l’ho preparata da casa a tavolino. Oggi ci alleneremo su un terreno simile per capire meglio le difficoltà”.

Chi prova a distogliere l’attenzione è Alessio Tenani che vorrebbe spostare la tensione sugli avversari. 

“Farò entrambe le prove anche se non ho potuto prepararle come avrei voluto per via del lavoro. L’esperienza potrebbe compensare in parte il gap ma ricordo che gli altri sono reduci da gare internazionali importanti.

Reduce da un infortunio Michele Caraglio: "Ho avuto uno stop per un problema al tendine d'achille ma ora mi sto allenando con profitto da 2 mesi. Non sono al top ma credo di star bene".

Al femminile non correrà la Sprint Verena Troi, mentre ci sarà Christine Kirchlechner.

“Gareggierò solo nella Long – conferma Troi (Orienteering Terlano) - Non amo la Sprint e inoltre sono molto stanca al termine di un’estate intensa ma molto bella”. 

“Gareggerò libera da pressioni” aggiunge Kirchlechner (SC Merano). Non ha ancora vinto titoli tricolori ma nel 2018 è stata in Nazionale sia per i Campionati Europei che Mondiali, Francesca Taufer (US Primiero):  “Arrivo a questi Campionati Italiani molto provata perché la trasferta in Norvegia è stata pesante con 4 gare in 3 giorni. Uno stile di corsa a cui non siamo abituati mi ha messo a dura prova. A questi tricolori chiedo solo di riuscire a disputare delle belle prove”.

In attesa delle dichiarazioni degli altri protagonisti, per ora è tutto.

 

Da Crispiano, Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO