notizie internazionali
03/10/2016
MTB-O: AZZURRI DI RITORNO DALLA LITUANIA SENZA ALLORI
Nazionale

LITUANIA: Di ritorno dalla trasferta in Lituania i ragazzi della Nazionale di Mtb-O si avvicinano a chiudere la stagione. Resta ancora, per il prossimo week end, un altro momento di intenso agonismo con i campionati italiani a Folgaria.

Al termine della trasferta internazionale brucia il risultato ottenuto da Luca Dallavalle che nel finale stagione è andato calando, vedendo così  svanire il podio nella graduatoria generale di Coppa. Il trofeo è stato sollevato dal dominatore dell'anno, Anton Foliforov (290 punti), russo che ha aggiunto nel palmares tutti gli allori più importanti. Dietro di lui l'estone Lauri Malsroos (256), il ceco Krystof Bogar (211),  Ruslan Gritsan (RUS 204), Baptiste Fuchs (FRA 183), Vojtech Ludvik (CZE 179), Grigory Medvedev (RUS 178). Dallavalle è 8° con 174 punti.

Queste le impressioni degli azzurri, a partire proprio da Dallavalle:  "Sognavo di chiudere con un podio ma essere nei primi 10 in Coppa del Mondo é sempre un grande risultato". Per lui in Lituania un 10° posto Long nella prova vinta da Lauri Malsroos davanti a Ruslan Gritsan. In questa corsa Riccardo Rossetto è 38° e Piero Turra 42°.  Nella Middle Dallavalle si piazza 15°, Origgi 25°, Rossetto 28°. Turra 46°, Scaravonati 29^. Nella Sprint il miglior azzurro è ancora il solandro che giunge 8°. 25° Rossetto, 33° Origgi, 46° Turra. Al femminile 33^ Scaravonati.

Riccardo Rossetto. "Sono contento dei miglioramenti riscontrati in questi giorni di gara. La velocità di lettura degli atleti di casa, e nordici, mi ha impressionato. Le competizioni erano impegnative dal punto di vista tecnico. Una fitta rete di sentieri, a volte al limite del leggibile, ha creato problemi a molti big del movimento. Viste le premesse sono soddisfatto del risultato. Per i mondiali del prossimo anno servirà allenarsi in questi terreni". 

Giaime Origgi  "Sebbene potessi contare su un'ottima condizione fisica, la mia velocità di lettura non mi ha permesso di disputare delle gare al top in questi difficili terreni".  Piero Turra: "Non siamo ancora tecnicamente preparati per queste mappe".

Laura Scaravonati. "In Lituania ero influenzata e per questo ho dovuto saltare la Long. Ho disputato le altre gare senza recuperare completamente le forze".

 

RISULTATI: 

http://www.mtbo.lt/wp-content/uploads/2016/09/ResultsElite_Long.pdf

 

Middle:

http://www.mtbo.lt/wp-content/uploads/2016/10/ResultsElite_Middle.pdf

 

Sprint:

http://www.mtbo.lt/wp-content/uploads/2016/10/ResultsElite_Sprint.pdf

 

p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO