notizie internazionali
19/06/2018
MTB-O: AZZURRI BRILLANTI IN SVIZZERA E REP. CECA
Nazionale
Gli azzurri della MTBO sono rientrati dall'ultimo weekend di gare che precede il Campionato Europeo di fine mese. Luca Dallavalle, Piero Turra, Fabiano Bettega e Riccardo Rossetto sono stati impegnati a Suchy, in Repubblica Ceca, dove si assegnavano le medaglie nazionali Long e Middle. Giaime Origgi ha invece scelto di partecipare alla Swiss Cup di Bertschikon, in Svizzera.

Nella mattinata di sabato in Repubblica Ceca si è svolta un'impegnativa gara Long (27,4 km con 30 punti di controllo) che ha visto ancora una volta trionfare il ceco Bogar Kryštof, già campione del mondo Long 2013 e attualmente numero due del ranking mondiale, con il tempo di 1h57'30" davanti per un solo secondo, su quasi due ore di gara, al compagno di nazionale Ludvík Vojtéch. In terza posizione Sêvčik Martin con il tempo di 2h00'28" (+2'58"). 
Problemi di navigazione per tutta la durata della prova per Luca Dallavalle, settimo con 2h08'58" (+11'28") dietro all'austriaco Kevin Haselberger. 

"La prima parte di mappa non era di facile interpretazione, ho provato a rallentare anche di molto il ritmo ma non ho mai trovato il giusto flow" ha dichiarato il trentino al termine della sua gara. Buon undicesimo posto per Piero Turra con il tempo di 2h16'28" (+19'26") che ha commentato così la sua corsa: "La partenza tra i primi concorrenti mi ha creato qualche difficoltà nell'individuazione dei sentieri che presentavano erba alta. Ho commesso qualche imprecisione ma nel complesso sono contento delle sensazioni". Problemi di tecnica e di guida del mezzo per Riccardo Rossetto, diciassettesimo con 2h22'54", che non trovando il giusto ritmo ha terminato la prova al risparmio per il giorno successivo mentre Fabiano Bettega, al 19esimo posto con 2h27'23" ha avuto, come i compagni di squadra una brutta partenza con parecchi errori tecnici seguita da una foratura che ha peggiorato il morale. Raggiunto da Turra e dal ceco Pospisek poco dopo la riparazione, ha terminato la prova con loro cercando di concludere con un ritmo buono.

Nella giornata di domenica in Repubblica Ceca gli azzurri sono stati invece impegnati nel Campionato Ceco Middle (12,8 km con 24 punti di controllo) che ha visto sul gradino più alto del podio il ceco Hradil Jiri con il tempo di 48'47" davanti all'eterno secondo Ludvík Vojtéch con 49'04" (+17"). Bronzo per il loro compagno di nazionale Svoboda Honza con 50'40" (+1'53"). Migliore di giornata tra gli azzurri il giovane Fabiano Bettega che ha concluso al settimo posto con 53'54", distaccato di 3'37". "Memore dei problemi di navigazione e interpretazione della mappa del giorno precedente sono partito con più consapevolezza ed ho eseguito la gara in modo quasi perfetto. Fisicamente mi sentivo molto bene" - ha commentato l'azzurro - "e tecnicamente sono incappato in due piccole incertezze da 10" l'una. Sono davvero soddisfatto di questa performance". 

Molto bene rispetto al sabato anche Riccardo Rossetto che ha chiuso in decima piazza con il tempo di 53'53" (+5'06") mantenendo un ritmo di gara decisamente buono con pochissime incertezze tecniche. Luca Dallavalle in 12esima posizione con 54'16" (+5'29") ha avuto all'inizio della gara un piccolo incidente meccanico al forcellino, e di conseguenza al cambio, che ha influito abbastanza sulla fluidità della sua performance. Weekend negativo per lui. Piero Turra, in 23esima piazza, con il tempo di 59'58" (+11'11") ha risentito ancora una volta della partenza tra i primi e ha mantenuto un ritmo troppo basso incappando in due grossi errori: il primo dovuto ad un cattivo disegno della mappa e il secondo per la troppa fretta al cambio carta".

Giaime Origgi ha invece partecipato alla Swiss Cup di Bertshikon in Svizzera. Si è trattato di una gara da 20,1 km con 34 punti di controllo. L'azzurro ha condotto una buona gara senza errori di rilievo ma con due scelte di percorso che si sono rivelate decisamente lente. La gara è stata vinta dallo svizzero Simon Brändli con il tempo di 1'12'54 (+3'01") e in seconda piazza Giaime Origgi con 1h15'55". Terzo posto per la ventenne svizzera Adrian Jäggi con 1h18'03" (+5'09").

Questo il commento della team leader Laura Scaravonati che ha seguito gli azzurri da casa "in Repubblica Ceca i ragazzi si sono ritrovati su un terreno diverso dal solito con molta erba alta e imprecisioni nella mappa, cosa molto rara nelle loro gare sempre di alto livello dal punto di vita tecnico-organizzativo. Molto bene Fabiano Bettega domenica che ha saputo mettere a frutto gli errori del sabato. Peccato per gli altri che hanno avuto qualche difficoltà ma, in vista delle gare che avremo a fine mese e nelle quali potrò essere finalmente presente, l'importante è che fisicamente siano tutti tonici".

In aggiunta: "Molto bene Giaime Origgi in Svizzera che ha tenuto un ritmo simile a quello del fortissimo Brändli, attualmente numero dieci del ranking mondiale. Non vedo l'ora arrivino le gare di Budapest per poter assistere da vicino i ragazzi e dare il mio contributo affinchè possano esprimere il loro meglio".

Ora un weekend di recupero prima della prossima trasferta che si svolgerà dal 27 giugno al 1 luglio a Budapest (Ungheria) per i Campionati Europei.
Link risultati Long 16/06/2018:


https://oris.orientacnisporty.cz/Results?id=4516#95661
Link risultati Middle 17/06/2018: 
https://oris.orientacnisporty.cz/Results?id=4517#95691
Link risultati Swiss Cup 16/06/2018:
https://www.o-l.ch/cgi-bin/results?type=rang&year=2018&event=Zuercher+Bike-OL/2.+Etappe+Tri-O-Cup+201&kat=HE

 

p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO