notizie internazionali
20/02/2015
Certificazione Unica 2015: no invio per i redditi esenti degli sportivi
Nazionale

Il comunicato dell'Agenzia delle Entrate sulla certificazione unica, emanato ieri 12 febbraio 2015, salva le associazioni sportive dilettantistiche ASD, ma non in tutti i casi.

L'agenzia fa un passo indietro e specifica che per il primo anno di applicazione del nuovo adempimento, solo in presenza di redditi esenti (nel limite dei 7.500,00= Euro per le ASD, ad esempio) possono non essere indicati nella certificazione unica da inviare telematicamente entro il 07/03 (slittato a Lunedì) 09/03 e che, se inviati in ritardo, non daranno luogo a sanzioni.
La scelta delll'Agenzia di affidare questo cambio di rotta, del tutto opinabile ma dal sicuro valore in termini di legittimo affidamento, non può però rasserenare tutti gli operatori sportivi in quanto, trattandosi di “possibilità” è chiaro che l'esenzione riguarderà solo ed esclusivamente i sodalizi associativi che debbano certificare, per l'anno 2014, esclusivamente redditi esenti.
Inoltre NON VENGONO DEROGATE le modalità di invio telematico che, pertanto, rimarrà l'unico sistema idoneo alla trasmissione.
Inserito dalla Segreteria Generale

PARTNER UFFICIALI FISO