notizie internazionali
11/11/2020
TRAIL-O: TERMINATO LO STAGE DI LAVORO DEL GRUPPO PARALIMPICO
Nazionale

SAN LAZZARO (BO): Lo scorso weekend a San Lazzaro di Savena si è tenuto un raduno del gruppo paralimpico della Squadra Nazionale di Trail-O. Obiettivo del raduno, come dei webinar che si sono susseguiti di lunedì nell'ultimo mese, colmare il gap tecnico tra i paralimpici, che hanno approcciato il Trail-O senza aver fatto esperienza nella C-O, e gli Open che invece possono praticare l'Orienteering in altre forme e 'vivere' la mappa in modo più completo.

Sabato nei Parchi dei Cedri e della Resistenza, una prima sessione di allenamento basata sul PreO con due piazzole a tempo, inserito in un un tracciato di C-O accessibile. Domenica mattina, all'Ospedale Bellaria (già sede di un evento promozionale di Trail-O in ottobre) un allenamento di PreO A-Z con sequenza libera e simulazione di staffetta.

Soddisfatto il responsabile tecnico Alessio Tenani per quanto emerso durante il raduno "Abbiamo lavorato sulla specialità del Pre-O, sollecitando gli aspetti di tattica, gestione del tempo, ottimizzazione degli spostamenti, implementando l'analisi di quanto fatto anche con l'uso dei software specifici per la C-O, per una valutazione più concreta e oggettiva del comportamento sul tracciato. Tutto il materiale tecnico è sul blog Trail-O Italia "

Oltre al lavoro mirato rivolto al gruppo paralimpico, tutti i membri della nazionale Trail-O si sono cimentati lo scorso mese nelle 8 prove della seconda edizione della Torus Cup , massima espressione del Trail-O virtuale. Tra gli eventi avanzati e quelli per principianti (utili comunque come riscaldamento o allenamento per tutti), quasi 600 sono stati i partecipanti da tutto il mondo.

Nella categoria dei migliori, il podio è espressione dell'Est Europa con Ptacek (CZE) che dopo il 2° posto di giugno ha la meglio su Kula (POL) e Marchenko (RUS). Gli italiani centrano buoni piazzamenti in top50 (Tenani 9° Gaio 16° Cera 23° Lambertini 28° Viola Zagonel 31^ Angeli 43°) e soprattutto confermano "l'argento" tra le nazionali, ancora una volta dietro alla Finlandia e davanti alla Rep.Ceca. Altra brillante conferma è la vittoria, tra i club, della Pol. G.Masi, che ha avuto la meglio sulle compagini britanniche del MDOC e finniche del Turun Metsänkävijät.

Prossimi appuntamenti virtuali della Torus Cup, a dicembre e a marzo: un'occasione per tutti per approcciare e apprezzare la disciplina del Trail-O; per i più esperti, invece, appuntamento imprescindibile per mantenersi allenati durante la pausa invernale.

 

inserito da p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO