notizie internazionali
28/05/2021
SI ASSEGNA IL TRICOLORE LONG E LA STAFFETTA DELLE DOLOMITI
Nazionale

COLLEPIETRA (BZ): Fine settimana di grandi confronti e di piani diversi in Alto Adige con il Campionato Italiano Long Distance a Collepietra e la Relay of the Dolomites a cura dello Sport Club Meran e del TOL di Terlano che vedranno al via 450 concorrenti.

“Ricordiamo che per partecipare è necessario avere l'esito di un tampone negativo. Via libera ai vaccinati alla prima dose da almeno 15 giorni. E' esente da tampone chi ha avuto il Covid negli ultimi 6 mesi”. L'affermazione di Ingemar Neuhauser dello Sport Club Merano. 

Tornando alla gara. Sabato spazio ai singoli, mentre la domenica si replica con una prova che privilegia la forza del collettivo. Una staffetta, quella ideata da Mikhail Mamleev, che nel corso degli anni ha trovato una sua dimensione riuscendo a coinvolgere un buon numero di formazioni. 

Ad attirare sicuramente l'attenzione c'è innanzitutto, in questo week end di gare, l'assegnazione del tricolore Long che al maschile vede ancora una volta Riccardo Scalet (PWT Italia) grande favorito. Dopo aver osservato un turno di riposo, non era presente a Bellamonte, il trentino torna con la grinta che lo contraddistingue per cercare di battere anche la statistica.

Alcuni dei rivali più pericolosi Scalet li ha in casa a partire da Sebastian Inderst, reduce da un camp in Cansiglio con vista Coppa del Mondo, al fratello Tommaso Scalet e poi Lukas Patscheider. 

Da seguire la prova di Manuel Negrello, rientrato con continuità alle gare, e i suoi compagni dell'US Primiero Mattia Debertolis e Giacomo Zagonel. Quando si parla di Long attenzione a Michele Caraglio (Agorosso) e ad una serie di possibili incognite come quelle della Pol. Masi a partire da Alessio Tenani.

Al femminile bisognerà vedere se Anna Pradel, giovane plurivincitrice di stagione, sia già in grado di primeggiare anche in distanze importanti. Sempre competitiva Verena Troi (TOL), in cerca del grande acuto di stagione. Tra le massime favorite, Viola Zagonel, e il blocco della Besanese con Irene Pozzebon. Nicole Scalet e Francesca Taufer (US Primiero) completano la rosa delle favorite.

TRACCIATO: “Ci saranno tratte molto lunghe – spiega il tracciatore Simone Grassi – tarati per atleti di valore. Con molti sentieri su cui correre. Questo porterà ad alzare il livello della corsa, ma complicherà anche le cose. Si gareggia su quella che è stata la prima carta ufficiale FISO. In questa zona si sono disputati anche i Mondiali Junior del 1993 e l'anno seguente i tricolori”. 

Ovviamente la mappa è stata totalmente rifatta anche in seguito alla tempesta Vaia che ne aveva stravolto alcune parti. Il meteo del week end dovrebbe essere buono. 

RELAY: "Tecnicamente è tutto pronto - spiega il CT Mikhail Mamleev - e avremo una sessantina di team da 5 atleti. I favoriti sono i ragazzi dell'US Primiero che negli anni si sono sempre distinti nella Relay. Per questo evento abbiamo attivato un'ottima sinergia con lo Sport Club Merano in modo da dar vita ad un grande appuntamento di Orienteering".

 

Pietro Illarietti 

PARTNER UFFICIALI FISO