notizie internazionali
12/12/2003
PROGRAMMA SQUADRA JUNIOR C.O.
Tutti
Programma attivitá squadra nazionale juniores 2004





Il programma 2004 della squadra nazionale juniores nasce da un analisi approfondita della situazione nazionale in ambito giovanile svolta dal gruppo di tecnici che collaborano nella programmazione delle squadre nazionali.

Da ciò e dall'attivitá svolta lo scorso anno abbiamo tratto buone indicazioni su come affrontare la programmazione dell'attivitá futura. In particolar modo ci siamo accorti come attualmente pochi siano i giovani atleti che praticano un allenamento costante sia atletico che tecnico. A gran parte dei nostri junior mancano i fondamentali tecnici per poter affrontare gare di carattere internazionale. Da ciò scaturisce la consapevolezza di dover partire dal basso per poter costruire solide basi che ci consentano poi di crescere gradualmente fino a portare gli atleti alla categoria elite con un bagaglio tecnico-atletico idoneo ad affrontare l'attivitá agonistica d'alto livello.

La disponibilitá di un tecnico altamente qualificato come Andrey Pruss ha portato all'elaborazione di un programma di ampio raggio che va ben oltre la programmazione annuale.

In sintesi la nostra volontá é di istruire i giovani orientisti alla pratica dello sport agonistico. Insegnare loro ad allenarsi giornalmente rispettando un programma d'allenamento accompagnando questo lavoro con l'assimilazione di tutte le tecniche orientistiche indispensabili per affrontare gare d'alto livello.

Dalle gare dello scorso anno abbiamo selezionato un gruppo di 24 atleti. A questi offriremo la possibilitá di partecipare a 7 raduni collegiali durante i quali partendo dalle nozioni basilari si cercherá di formarli gradualmente fino a poter padroneggiare le varie tecniche dell'orientamento. Agli stessi atleti sará poi consegnato un programma giornaliero da svolgere a casa che li accompagnerá fino al raduno successivo. Ci saranno poi test di verifica e gare di selezione per partecipare ai campionati del mondo.

Il secondo fine di questo programma, ma ugualmente di grande importanza, sará la possibilitá offerta a tutti gli allenatori zonali di partecipare e collaborare a questi raduni. Il nostro obiettivo é di formare tecnici qualificati e consapevoli dell'attivitá delle squadre nazionali in modo che poi gli stessi possano lavorare con lo stesso metodo in ambito zonale. Pruss cercherá di fornire a questi tecnici tutte le informazioni atte a raggiungere questo scopo. Nello stesso tempo tre giovani allenatori collaboreranno nell?organizzazione di tutti i campi d?allenamento.

Un altro aspetto della collaborazione con Pruss andrá a favore del gruppo B della nazionale assoluta. In questo gruppo sono stati inseriti gli elite giovani non ancora evoluti. Questo gruppo si affiancherá ai raduni della rappresentativa juniores.

La scelta di Andrei Pruss come esecutore di questo progetto scaturisce dalla volontá di lavorare costantemente e a lungo termine con atleti ancora in fase di formazione. Questo favorirá l?assimilazione di un metodo di allenamento che dovrebbe poi accompagnare l'atleta nell'arco dell'intera carriera.



Luigi Girardi



Consigliere responsabile squadre nazionali.









PROGETTO RELATIVO AL PROGRAMMA DI PREPARAZIONE DELLA

SQUADRA NAZIONALE JUNIORES DI ORIENTAMENTO

PER LA STAGIONE AGONISTICA 2004



Introduzione:



- nel senso piú ampio, con "sistema di preparazione della squadra nazionale" si intende l'intera totalitá di organizzazioni nazionali e collettive che operano nella preparazione degli atleti.

- in senso piú ristretto, si tratta di un pluriennale processo di allenamento specificamente organizzato e guidato, che si protrae per tutto l'anno.



Le organizzazioni nazionali che sostengono l'attivitá della Federazione sono il Ministero dello Sport ed il CONI, e una gran quantitá di gruppi sportivi, quali le Fiamme Gialle, G.S. Forestale, G.S. Fiamme Oro che costituiscono delle possibilitá supplementari di preparazione per gli atleti di livello professionistico.

La principale organizzazione collettiva che attua lo sviluppo di questo tipo di sport é la Federazione.

I principali settori della FISO che riguardano direttamente la preparazione della squadra nazionale sono:

- il controllo sulla preparazione di mappe di qualitá per lo svolgimento delle gare nazionali,

- la qualitá dello svolgimento delle gare nazionali,

- l'armonizzazione del calendario delle competizioni nazionali con quello internazionale,

- la preparazione degli allenatori.



I ' ORGANIZZAZIONE DELLA PREPARAZIONE DELLA SQUADRA NAZIONALE



Nella pratica internazionale di preparazione delle squadre nazionali che si é andata delineando negli ultimi tempi, si possono mettere in rilievo 2 approcci fondamentali (varianti).



1 quando gli atleti si allenano in base a piani individuali nelle varie localitá di residenza, mentre nell'ambito della squadra si creano condizioni di allenamento di maggior qualitá.

Ad esempio l'organizzazione di campi di allenamento in condizioni climatiche piú favorevoli oppure nella zona di svolgimento del campionato del mondo ecc. Questo sistema di preparazione si utilizza ad esempio in Svezia, Svizzera ed altri paesi, dove funziona un sistema ben organizzato di insegnamento dell'orientamento in regioni, club, scuole.



2 - quando l'allenatore capo della squadra prepara i piani assieme a dei collaboratori, dirige e controlla la preparazione degli atleti della squadra nazionale, organizzando anche tutte le necessarie attivitá che ciò implica.



Nella situazione obiettiva che in questo momento abbiamo in Italia dove, soprattutto a livello giovanile, non esistono strutture che operano adeguatamente in questa direzione, appare adeguata la seconda variante di preparazione della squadra nazionale.



II) TAPPE DELLA PREPARAZIONE



In questa proposta il programma di preparazione é calcolato su 3 anni. Questo avviene perchè ritengo che per l'assimilazione di determinate capacitá e qualitá il giovane atleta orientista necessita di seguire un percorso di questa durata. Infatti solamente dopo un tale periodo di preparazione-esperienza l'atleta potrá raggiungere una maturazione tale da poter poi affrontare ulteriori obiettivi sia agonistici che d?allenamento.



Obiettivi del 1° anno di preparazione: insegnamento e messa in pratica delle regole dell'orientamento. Creazione delle basi tecniche.

Alla fine di questo ciclo l'atleta dovrá possedere tutte le tecniche di base di questo sport ed attuarle nelle situazioni piú idonee.



Organizzazione: svolgimento di 7 brevi campi di allenamento (3-4 giorni) sul territorio nazionale.



Obiettivi del 2° anno di preparazione: preparazione tattica, acquisizione dei vari tipi di terreno e realizzazione di attivitá tecnico-tattiche, tenendo conto delle caratteristiche specifiche di una data localitá.



Organizzazione: svolgimento di almeno 4 campi d'allenamento su terreni molto diversi :

- di tipo scandinavo (Svezia, Norvegia, Finlandia)

- centro-europeo (Germania, Austria)

- rilievi di tipo mediano (Cechia, Russia, Lituania)

- montuoso (Italia, Svizzera, Francia, Spagna)



Obiettivi del 3° anno di preparazione: acquisizione dell' «orientamento veloce o velocitá di gara». Ulteriore realizzazione di attivitá tecnico-tattiche.



Organizzazione: svolgimento di 4-5 campi d'allenamento.



Nel periodo che intercorre fra un campo d?allenamento e il successivo i vari atleti saranno seguiti con programmi individuali giornalieri. Il programma di preparazione viene steso separatamente per ogni periodo, secondo necessitá in modo individuale per ciascun atleta, tenendo conto dei risultati dei test e dei livelli obbligatori di controllo. I test e gli allenamenti di controllo si svolgono non meno di 2 volte all?anno.



Durante ciascun campo d?allenamento ci sará una fase teorica e una pratica, verrá quindi realizzato del materiale specifico per la preparazione teorica.

Ai campi d'allenamento saranno invitati tutti i tecnici che si occupano della preparazione degli atleti a livello zonale, in modo da poter poi lavorare nel proprio territorio con le nozioni ed il sistema proposto agli atleti della squadra nazionale.

Il contenuto di ognuno di questi settori può essere dettagliato separatamente.



L'allenatore Andrey Pruss 24.10.03 Merano





ORGANIGRAMMA DELLA SQUADRA NAZIONALE JUNIORES 2004



ALLENATORE RESPONSABILE: Andrei Prous + 3 collaboratori: Alessio Tenani, Lorenzo Vivian e Massimo Bianchi



ATLETI JUNIOR



UOMINI20



Mantovani Davide

Morara Matteo

Macchi Edoardo



UOMINI19



Giovannelli Nicola

Baccelli Stefano

Widmann Thomas

Simion Giancarlo

Bertolini Dario

Baú Diego



UOMINI17/18

Salvioni Gianluca

Bruno Andrea

Rass Jonas (H16)



TOTALE UOMINI: 12



DONNE20



Schaguler Eva

Tollardo Elisabetta



DONNE19



Novello Paola

Poete Daniela

Unti Serena

Carluccio Laura



DONNE17/18



Di Furia Sara

Sambi Sara

Daldon Ana

Maggioni Federica

Anedda Nicole

Meschi Irina





TOTALE DONNE: 12





CAMPI D'ALLENAMENTO:



28-30.11.03 Sesto Calende

04-06.01.04 Sesto Calende

21-24.02.04 Grave di Ciano

20-22.03.04 Valsalega

23-25.04.04 Trentino

07-09.05.04 Alto-Adige

11-13.06.04 Trentino



Gare di selezione per gli obiettivi agonistici:



16.05.04 test tecnico

22.05.04 Tr. delle REGIONI

06.06.04 CAMP.ITAL.MIDDLE



Appuntamenti Internazionali, Obiettivi Agonistici:



Europen Youth Championships 25-27.06.04 Salzburg

Junior WOC 04-11.07.04 Poland

Latinum Certamen 02-05.10.04 Portogallo





PARTNER UFFICIALI FISO