notizie internazionali
15/07/2022
MTB-O MONDIALI: 4° POSTO JUNIOR PER IRIS PECORARI. 8° TRAVERSI MONTANI
Squadra Naz.

 

FALUN (SVE): E' sempre l'Italia dei giovani anche in Svezia per la Mtb-O che raccoglie così idealmente il testimone dai JWOC di Portogallo. Iris Pecorari sfiora il podio e ottiene un brillante 4° posto Junior nella Middle di apertura. Nella categoria W20 l'azzurra viaggia per quasi tutto il tempo in zona podio, 3^, poi perde una posizione e non riesce più a recuperare. Al maschile 8°Matteo Traversi Montani  +04:07.

Una gara che vede un dominio scandinavo con ai primi 2 posti le finlandesi Kaarina Nurminen (43:24) che precede la connazionale Silja YliHietanen (+02:36) e l'atleta di casa Tilda Palm (+03:07). Per l'azzurra un distacco veramente risicato dal podio di 10" a 03:17" dalla vincitrice.

Nella categoria assoluta maschile oro che va Krystof Bogar, Czechia 52:15, che precede il finlandese Samuel Pokala +00:58 e Jan Hasek (Czechia +01:39). Azzurri fuori dalla top 20 con il miglior piazzamento di Luca Dallavalle 22°. Subito dietro Fabiano Bettega, 24°.

Ricambio generazionale in corso pure tra le donne con diversi nomi che hanno fatto la storia recente della Mtb-O fuori dalle migliori posizioni. A vincere la coppia danese Nikoline Splittorff (53:02), su Camilla Soegaard (+00:53) e la svedese Nadia Larsson +00:59.

Le parole di Pecorari al termine della Middle: "Ho disputato una buona gara con il mio passo. 2 errori mi hanno fatto perdere del tempo essenziale per il podio". Per lei un ulteriore inconveniente finale: "Mi è caduta la catena, niente di grave però sempre tempo perso. Così sono riuscita a concludere 4^ a 10" dalla terza. Un peccato, ma cercherò di entrare di nuovo nella modalità killer (si definisce così quanto trova la giusta cattiveria agonistica ndr) nei prossimi giorni e portare a casa qualcosa di meglio".

Matteo Traversi Montani: "Per me una gara pulita senza errori, un po' di rammarico per il podio lungo a 7 secondi. Questo risultato mi dà fiducia per le prossime gare e per il futuro agonistico". 30° invece Michele Traversi Montani.

"I nostri giovani hanno performato molto bene - le parole di Simone Bettega, con Laura Scaravonati al seguito del team - forse anche meglio delle previsioni. Mentre gli Elite hanno svolto una gara solida anche se fuori dalla top 20. Tornando ai giovani devo dire che Traversi Montani è ancora Youth, mentre Iris Pecorari è ancora al 1° anno Junior. Non sappiamo ancora bene, dalle nostre analisi, dove può aver perso, ma si tratta comunque di pochi secondi. Peccato".

Contrariamente all'Italia, dove si soffoca dal caldo, in Svezia la temperatura è attorno ai 10°. "Gareggiamo su terreni piatti, dove è necessario spingere di potenza".

Da segnalare il rientro alle gare di Riccardo Rossetto che solo poche settimane fa aveva avuto un infortunio al piede. La prestazione degli Elite è a cura di Laura Scaravonati: " Abbiamo pagato la prima parte di gara molto veloce. Qualche errore di troppo per Fabiano Bettega. Piero Turra ha sbagliato il primo punto compromettendo la prestazione e Luca Dallavalle non si è trovato a proprio agio nella parte iniziale, a suo dire troppo fisica. Rossetto è andato piano per risparmiare energie in vista della Staffetta di domani".

La prova a squadre, dove l'Italia negli anni ha spesso sfiorato la medaglia, vedrà al via anche la formazione mista giovanile.

DONNE W20:

1 Kaarina Nurminen Finland  43:24 
2 Silja YliHietanen Finland  +02:36
3 Tilda Palm Sweden  +03:07
4 Iris Aurora Pecorari Italy +03:17

GLI ITALIANI:

4 Iris Aurora Pecorari Italy Women 20 +03:17
8 Matteo Traversi Montani Italy Men 20  +04:07

30 Michele Traversi Montani Italy Men 20 +11:16

M21:

22 Luca Dallavalle Italy +05:50
24 Fabiano Bettega Italy  +06:03
52 Piero Turra Italy M +12:34
55 Riccardo Rossetto Italy +13:07

 

P.I.

PARTNER UFFICIALI FISO