notizie internazionali
08/05/2022
MTB-O: DALLAVALLE E PECORARI SONO I CAMPIONI ITALIANI LONG
Nazionale

CARANO - VILLE DI FIEMME (TN): Il trentino Luca Dallavalle (1h:28:42 Gronlait Orienteering Team) e Iris Pecorari (1h:39:40 Semiperdo Orienteering Maniago) sono i nuovi campioni italiani Long di Mtb-Orienteering. La prova si è svolta oggi in Valle di Fiemme ed ha visto al via un centinaio di concorrenti.

Il podio è stato completato, tra gli uomini, da Fabiano Bettega (1h:29:22 GS Pavione) e Piero Turra (1h:33:05 GS Pavione). Tra le donne 2^ Marina Reiner (1h:40:40 Austria che non concorre per il titolo), Laura Scaravonati (1h:53:20 GS Pavione) e Milena Cipriani (1h:58:21 Panda Valsugana).

GIOVANI: Matteo Traversi Montani (Ori Pinè) batte il fratello Michele e Sebastiano Akira Cavagnis (Fonzaso) nella M20. In M17 successo per Domenico Armanini (Trent-O).

PAROLA AI VINCITORI: Ad aprire i commenti è Luca Dallavalle, il campione della Valle di Sole è al suo 29° titolo tricolore. "Oggi ci tenevo in modo particolare a vincere e per questo ho dato il tutto quello che avevo senza commettere errori. Per noi italiani è la gara più importante dell'anno, inoltre il pensiero va anche a Roberto Sartori, infaticabile presidente che ci ha lasciato da poco. Per me è sempre importante vincere quando si gareggia in Trentino. I miei 29 titoli italiani? Conto solo quelli nella categoria Elite, senza considerare quelli giovanili".

Per lui una forma in crescita: "In tutte le altre gare ero arrivato secondo a poco da Fabiano Bettega, che quest'anno va molto forte, ed eravamo sempre vicini dal punto di vista cronometrico. Credo che la prova odierna fosse adatta alle mie caratteristiche per via del percorso ondulato, con molta salita. Una prova fisica in cui bisognava prestare attenzione alle scelte, io ne ho sbagliate 2, ma non quelle decisive". 

Il momento di svolta: "A 3/4 di gara ho raggiunto Piero Turra e Antonio Mariani. Questo mi ha dato grande morale. Infatti è qui che ho rimontato lo svantaggio che avevo nei confronti di Bettega".

Una confidenza: "Ieri nella Sprint è stato un test di riscaldamento e mi è dispiaciuto prendere 2 minuti. Sono stati troppi e volevo riscattarmi, anche se dovo ammettere che quando lui è in forma è difficile batterlo".

Tocca poi a Iris Pecorari al suo primo titolo tricolore Long: "Sono felice. In Ungeria, le settimane scorse, nella classifica generale della 2 giorni avevo preso solo 30" da Reiner.  La sua presenza mi stimola perchè è un punto di riferimento importante".

La gara: "Una Long classica con tratte lunghe con scelte difficili e rampe al 30% dove non si andava avanti. Sono partita malino, con un errore da 2' e poi ho rimontato trovando la giusta concentrazione. Ora dovrò analizzare meglio la gara al GPS per capire i miei errori in questa prova imprevedibile. Su un'ora e 39 di gara, vincere per un minuto è veramente poco". 

Sul titolo Long: "E' il mio primo titolo Elite, lo scorso anno mi ero ritirata. Dedico il titolo a mia mamma che è pure caduta, speriamo si rimetta presto e in più oggi è la festa della mamma". 

Il futuro: "Lunedì (tra 8 giorni) prossimo sarò agli Europei, e farò un avvicinamento tranquillo anche per evitare il ritorno di un dolore al ginocchio che mi ha fatto soffrire negli ultimi giorni".  

Come anticipato gli azzurri tra una settimana partiranno per i Campionati Europei in Lituania. In Italia invece l'appuntamento è per metà giugno in Primiero. 

La prova è stata organizzata ottimamente dall'ASD Gronlait Orienteering Team ed è stata tracciata da Luigi Girardi

 

a cura di Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO