notizie internazionali
13/07/2022
#JWOC2022: ITALIA CHIUDE 13 LA SPRINT RELAY
Squadra Naz.

Si sono chiusi oggi i JWOC in versione ridotta e andati in scena in questi giorni in Portogallo. Come anticipato, causa una serie di misure di prevenzione contro gli incendi, sono state annullate le gare in bosco. L'Italia, con il quartetto Annarita Scalzotto, Ilian Angeli, Davide Alban e Martina Rizzi chiude al 13° posto con un tempo di 1h:02':18". 

Il successo è andato alla Norvegia (57:50) che ha preceduto la sempre più sorprendente Ungheria (57:52) e Repubblica Ceca (57':55"). Distacchi veramente limitati che hanno reso la prova decisamente ricca di emozioni.

GLI AZZURRI: Annarita Scalzotto è partita subito con un errorere di distrazione. Poi ottima corsa nella parte intricata del centro storico di Carapito e finale nel gruppo in cui si é ritrovata. Cambio in 11^ posizione a 1' 20" dalla testa (CZE) poi Ilian Angeli é rimasto con le nazioni partite con lui. L'azzurro ha anche ridotto il gap, avvicinandosi a 1min 02" dalla testa (sempre CZE), occupando la 7^ posizione con una imprecisione al punto 5.

Davide Alban è stato autore della frazione più entusiasmante. Una prova di generosità in cui ha dato tutto quello che aveva senza commettere errori e cambiando in 11^ posizione a 2' esatti dalla testa che nel frattempo era occupata dalla Finlandia.

Ultima frazione di Martina Rizzi che ha chiuso a 4' 28" di distacco dai vincitori in 13^ piazza a pochi secondi dalle squadre davanti con un finale combattuto fino alla fine.


Stefano Raus, con Maria Chiara Crippa, commenta in questo modo: "Eravamo in lotta per la top10 e questo ci motiva per il futuro. Non eravamo arrivati per correre questa Sprint Relay dando molta piú importanza agli allenamenti in bosco nei numerosi campi di allenamento effettuati con la nazionale e individuali".

Raus completa il racconto con le prove degli altri azzurri: "Matteo Mandelli e Giulia Dissette hanno gareggiato nella Sprint relay-B che si é disputata dopo quella ufficiale in una Staffetta mista con 2 atleti lituani, ottenendo buone prestazioni".

Cosa succederà ora?  "Visto che le gare in bosco dovrebbero essere riprogrammate per il primo o secondo weekend di novembre 2022, si ripartirá con la pianificazione di allenamenti, riunioni, analisi tecniche e camp per arrivare pronti a lottare in quelle gare che speriamo possano farci chiudere al meglio la stagione".


Domani attivitá di team building e nei prossimi giorni altre attivitá non ufficiali messe in programma dagli organizzatori del JWOC. "Sempre rigorosamente in centro storico essendo ancora proibito correre o svolgere eventi in bosco in tutto il Portogallo" conclude Raus che aggiunge un ringraziamento: "Ottimo il lavoro svolto finora dal fisioterapista Federico Maione che potrá sicuramente esserci di aiuto anche a novembre (avendo 3 gare in 3 giorni). Infine, noi tecnici siamo contenti del lavoro di preparazione svolto per queste gare Sprint e dell'impegno messo in mostra dagli atleti, considerando l'imprevisto occorso appena arrivati, ossia la cancellazione delle gare in bosco che abbiamo dovuto metabolizzare in poco tempo".

 

Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO