notizie internazionali
01/02/2006
IL VISUALIZZATORE PERCORSI: UNO STRUMENTO PER MIGLIORARSI
Tutti
E' con piacere che pubblichiamo il testo che segue, realizzato da Daniele Pagliari, che porta, in vista della ripresa dell'attivitá agonistica, l'attenzione di tutti su uno degli strumenti che abbiano a disposizione nel web, la pubblicazione delle mappe con i percorsi dei migliori atleti. Se ci abitueremo, alla fine delle gare piú importanti del calendario 2006, a fornire il materiale, potremo essere di aiuto a tanti atleti per il miglioramento qualitativo della prestazione tecnico-sportiva.

Dario Rappo / Comunicazione Interna






Quante volte ci é capitato, dopo una gara, di chiederci come mai abbiamo preso un tale distacco dal primo in classifica, o se la nostra scelta di percorso si é rivelata quella piú conveniente e veloce? Quante volte avremmo voluto sapere come ha navigato il vincitore per concludere la sua gara in un tempo cosí basso?

Un ottimo strumento che la tecnologia ci mette a disposizione é il VISUALIZZATORE PERCORSI, che troviamo nella home page del sito Fiso in corrispondenza dei risultati della gara che ci interessa. Con il visualizzatore percorsi ognuno può disegnare sulla cartina la rotta seguita in gara tra un punto di controllo e l'altro, e mettere a disposizione il suo disegno sul sito, in modo da permettere agli altri di analizzare e capire quel'é stato il tempo e il tragitto migliore in una determinata tratta. I tempi parziali individuali, infatti, vengono inseriti in automatico dall'applicazione, che li va a pescare nel database dei risultati.

In tal modo posso capire che tecnica usano i migliori nelle diverse situazioni di gara, quali scelte sono le piú convenienti, quali punti d'attacco é meglio utilizzare. Perchè in quel tratto ho preso due minuti, se non ho sbagliato nulla? Ecco, invece che andare diritto nel verdino era meglio fare il giro largo sul sentiero. Mannaggia!

Questo tipo di analisi é indispensabile per capire ed imparare dai propri errori, ed applicare questa nuova esperienza nelle gare successive; tutti gli atleti, dal principiante all'evoluto, dovrebbero servirsi di questa opportunitá per trarre ancora maggiore soddisfazione dal nostro sport. E' bello andare nel bosco in cerca di lanterne, ma ancor piú bello é trovarle tutte di fila senza sbagliare!

Ovviamente, per consentire che questo avvenga, le societá organizzatrici dovrebbero pubblicare sempre la carta con i tracciati dopo la gara, in modo da permettere a chiunque di migliorare la propria tecnica e le proprie prestazioni.

Buon divertimento!



Daniele Pagliari

PARTNER UFFICIALI FISO