notizie internazionali
09/03/2006
Il Presidente Paris a Roma per incontri al CONI e MIUR
Tutti
Intensa la giornata di martedi 28/02/06 a Roma del Presidente Ezio Paris, recatosi prima al CONI e poi al MIUR (Ministero dell'Istruzione dell'Universitá e della Ricerca) accomagnato dai collaboratori scelti per l'occasione: Fulvio Lenarduzzi come portavoce per i Giochi S.Studenteschi, Lorenzo Gecele quale memoria storica della Fiso per i Progetti a livello scolastico, Manuela Manganelli per i rapporti Coni e Miur nella capitale e Lucia Bragagna per la segreteria.

L'incontro del mattino al CONI con il responsabile della Direzione Territorio e Promozione dello Sport dott.Maurizio Romano e con la dott.ssa Daniela Drago, responsabile dell'Ufficio Promozione del Coni , ha riguardato:

- la partecipazione della rappresentativa naz.giovanile agli ISF in programma nell'aprile 2006 in Slovacchia, alla quale la Fiso dovrá contribuire in parte per le spese;

- i GSS: la loro filosofia é di sostenerli con la speranza che la promozione nella scuola non solo aumenti l'educazione alla pratica sportiva (v. recenti rapporti sull'obesitá infantile),ma anche il numero dei tesserati e i risultati . L'esclusione dell'orienteering dalle discipline finaliste nazionali 2006 non é stata concordata dal Coni con il Miur; Drago fa notare come alla fase nazionale approdino soprattutto ragazzi giá tesserati e il numero dei giovani nelle federazioni non aumenta; i dati statistici sui GSS 2004/5 da noi elaborati vengono molto apprezzati e anche loro vorrebbero disporre di studi simili;

- i rapporti esistenti tra la federazione e gli organi periferici del Coni ;

- i rapporti con le federazioni dello sci fondo, della mountain bike e paraolimpici o FISD in virtú delle nostre discipline Sci-o, Mtb-o e Trail-o;

- l'attivitá della Fiso rivolta alla scuola primaria (elementare in primis) e secondaria , dove non si vedono di buon occhio le societá scolastiche in quanto percepite come concorrenti del Coni, ma si apprezzano i nostri Corsi per insegnanti il cui canovaccio é stato fatto proprio dal Coni e presentato al MIUR ; viene data la disponibilitá di utilizzare sedi Coni a prezzi vantaggiosi per i corsi (Acqua Acetosa a Roma, Tirrenia,Schio,Lignano Piani di Luzza, forestale a Valdobbiadene o Roma) perchè si deve fare in modo che non costino piú di 200 euro.Un no chiaro a finanziamento diretto di corsi o pubblicazioni.

Dopo un'ora e mezza di colloqui possiamo affermare che il risultato piú importante per la Fiso é stato quello di farsi conoscere e apprezzare.

Nell'incontro del pomeriggio con la dott.ssa Mariolina Moioli, responsabile del Dipartimento per l'istruzione Direzione generale per lo studente Ufficio V del MIUR (dott.Franzese e Mancaniello non presenti per altri impegni) si é trattato di :

- impegno e attivitá della FISO nei confronti del mondo della scuola per affiancare il lavoro degli insegnanti con progetti condivisi FISO-MIUR ( illustrate e consegnate relazioni , materiali e documenti da Gecele e Lenarduzzi); viene riconosciuta la valenza educativa del nostro sport, la sua metodologia laboratoriale, la sua pregnanza formativo-pedagogica; la dott.ssa Moioli si dimostra contraria al finanziamento diretto di corsi,convegni e aggiornamenti multimediali, é favorevole invece al sostegno degli insegnanti nella scuola primaria (che devono "fare" e mettersi in gioco) coinvolgendo i genitori; dice si ad attivitá all'interno della scuola per far conoscere al bambino l'ambiente e apre la strada a futuri progetti MIUR-Fiso che ci invita a presentare;

- esclusione dalle fasi nazionali gss 2006 dell'Orientamento:la dott.ssa Moioli ascolta i dati della nostra ricerca senza fare riferimento al Suo monitoraggio, fa due conteggi in base alle eventuali presenze di studenti e accompagnatori (per 20 regioni) e dice :"troppe". Lenarduzzi semplifica: tre pullman in piú e Lei rincalza "c'é il vitto e l'alloggio".. ; segue uno scambio di vedute tra Lei e il Presidente sulle spese per la gestione tecnica della gara che sono a carico della Fiso e Paris ribadisce che la Federazione non può sostenerne i costi.

La dott.ssa Moioli vuole sapere come ci muoviamo sul territorio e Lenarduzzi spiega che,dove le cose funzionano bene e lo si vede dalle nostre statistiche -regione per regione- , il nostro Responsabile Scuola Provinciale é in collegamento con quello Regionale e interagisce con il Coordinatore di Ed.Fisica del CSA .

Affermando poi che non dobbiamo vivere come un'esclusione la mancata partecipazione alla fase nazionale, la dott.ssa Moioli ventila una rotazione ad anni alterni tra medie e superiori.

L'incontro si conclude dopo un'ora di colloqui, con la richiesta da parte della dott.ssa Moioli di scriverLe una lettera . Anche da questo incontro possiamo ricavare l'importanza di esserci fatti conoscere e apprezzare e di aver gettato le basi per un possibile nuovo progetto Miur-Fiso. Se l'Orienteering non verrá riammesso , ormai per il prossimo anno, alla fase nazionale, la Fiso esaminerá la validitá o meno di gestire in proprio fasi nazionali rivolte al mondo scuola.



A cura della Commissione Scuola

Inserimento: Dario Rappo / Comunicazione Interna

PARTNER UFFICIALI FISO