notizie internazionali
10/05/2021
#EOC2021: VIOLA ZAGONEL, PER L'EUROPEO MI GIOCO LE FERIE
Nazionale

La parlata trentina è ormai un ricordo. Da anni vive a Bologna. Quello che Viola Zagonel non ha perso è sicuramente la passione per l'Orienteering. Anzi, ritrovato un equilibrio tra lavoro e allenamenti, ha ripreso a frequentare con assiduità la Nazionale di C-O grazie a prestazioni tornate di alto livello.

Ora è tra le selezionate ai prossimi EOC e si prepara ad affrontare il nuovo impegno internazionale.

Ci siamo gli Europei sono ormai in arrivo. “Esatto eccoci finalmente. Dallo scorso anno mi preparo nelle gare Sprint. Puntavo ai Mondiali in Danimarca, che poi non si sono svolti. Ed ora eccoci agli Europei Sprint”. 

Ormai ti vediamo su distanze anche più impegnative rispetto alla Sprint.

“Con la società abbiamo iniziato a dedicarci anche ad altre distanze con allenamenti mirati in carta, soprattutto dopo il primo lockdown abbiamo cercato di andare in giro alla ricerca di nuove mappe. Quelle in zona dell'Appennino le conosciamo tutte. Penso a Valserena o altre carte. Grazie a quel tipo di lavoro la base tecnica è buona e credo di essere migliorata”.

Da tempo sei più continua in gara. “Avevo voglia di essere più presente. Prima tra studio e lavoro facevo fatica a ricavare del tempo. Ora, anche in inverno riesco ad allenarmi con costanza”. 

La Staffetta pare certa per te. Cosa chiedi agli Europei? “Potrebbe essere così. Ora starà agli allenatori fare le loro scelte definitive”.

Cosa vedi di diverso quando gareggi a livello internazionale?

“Il livello è alto, sia tecnicamente che fisicamente. Inoltre anche in Italia stanno arrivando delle ragazze che spingono noi esperte a dare di più”. 

Sei uno dei fari del movimento nazionale. “Non so se sia realmente così. Ci sono alti e bassi nelle mie performance. Ho vissuto giornate no, dove non andavo, e buone giornate. Cerco di prendere il meglio per esprimermi al top nelle gare importanti”.

In questi Europei saresti contenta se.. “Se riuscissi a dare il meglio di me. Voglio solo fare quello di cui sono capace. Queste in Svizzera sono le mie ferie e me le devo anche godere. L'importante è riuscire a divertirsi”. 

GLI ALTRI AZZURRI:

Mattia Debertolis

Caterina Dallera

a cura di Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO