notizie internazionali
11/11/2021
COP26: REPORT IOF SULLE EMISSIONI DI CARBONIO 2020
Nazionale

L'importantissima conferenza COP26 sui cambiamenti climatici, che si sta svolgendo a Glasgow, ci offre una buona opportunità per esaminare cosa sta facendo l'IOF per migliorare le emissioni di carbonio e la sostenibilità.

La Commissione Ambiente e Sostenibilità IOF (ESC) e l'amministrazione IOF hanno discusso all'inizio del 2019 un piano per ridurre le emissioni di carbonio nelle attività IOF. Nell'aprile 2019, l'IOF ha aderito all'UNFCCC Sports for Climate Action Framework e ha recentemente aggiornato il nostro impegno tramite l'iniziativa "Race to Zero" con l'obiettivo iniziale di ridurre le emissioni di carbonio del 50% entro il 2030.

Il focus iniziale del piano di riduzione del carbonio è stata l'organizzazione IOF stessa, ovvero il Consiglio, l'Ufficio e le Commissioni, in totale circa 120 persone che lavorano con i vari elementi dell'attività IOF. L'ESC ha effettuato una prima misurazione di riferimento per il 2019, che fissa gli obiettivi futuri. Come prevedibile, i viaggi costituiscono la maggior parte dell'impatto climatico, infatti nella misurazione di base rappresentano il 99% del totale. Ciò fornisce una chiara focalizzazione su dove possiamo ottenere i maggiori risparmi di emissioni e il maggiore impatto sull'impronta climatica.

Ovviamente, il 2020 è stato un anno molto speciale con la pandemia di Covid-19, il che significa che la maggior parte degli eventi importanti e degli incontri di persona sono stati cancellati. E l'impatto della pandemia può essere visto nei dati sul carbonio poiché siamo stati in grado di ridurre le emissioni dell'87% rispetto al 2019. Ma più importante è stata in effetti l'esperienza acquisita e il passaggio a nuovi metodi di lavoro digitali. Le operazioni delle IOF potrebbero non essere state così visibili attraverso eventi e viaggi, ma in realtà si sono svolte riunioni, sono state prese decisioni e il ritorno allo sport nel 2021 è stato aiutato dal lavoro digitale. In molti casi il cambiamento ha generato una maggiore efficienza delle riunioni e un follow-up più frequente.

Nei prossimi anni, ci sarà ovviamente un ritorno a viaggiare e dobbiamo assicurarci che le modifiche apportate al metodo di lavoro rimangano come focus. Forse possiamo mantenere le nostre emissioni al di sotto dell'obiettivo del 50% del livello del 2019 già adesso.

L'ESC ha prodotto un breve rapporto sul lavoro e sui risultati della IOF sulle emissioni di carbonio per il 2020.

 

inserito da P.I. 

PARTNER UFFICIALI FISO