notizie internazionali
18/02/2019
C-O: LA STAGIONE NAZIONALE SI APRE A MANTOVA
Nazionale

MANTOVA: Mantova si prepara ad accogliere 2 importanti gare di Orienteering che aprono la stagione nazionale delle competizioni con carta e bussola, rispettivamente il 23 e 24 marzo con lo Sprint Race Tour e la Coppa Italia Sprint. 

L’organizzazione è curata da Vicenza Orienteering Team presieduta da Sergio Caveggion e che vede Paolo Piaserico nelle vesti di dirigente.

E' proprio Piaserico che ci anticipa alcuni dettagli relativi all’organizzazione dell’evento. “Uno dei nostri atleti, Stefano Zanardi è di Mantova e da lui è nata l’idea di allestire qualcosa nella città virgiliana. Abbiamo la possibilità di sperimentare una  nuova sede per l’Orienteering in un territorio che fino ad ora è stato poco presidiato”.

Le prove. “Prevediamo 2 Sprint, una all'interno del parco boschivo e una in città. Il delegato tecnico è Aaron Gaio, che vanta un'esperienza di alto livello, e con lui si son studiate delle soluzioni adeguate per gli agonisti più accaniti. Inoltre si tratta di gare WRE e questo rende ancor più interessante la nostra sfida organizzativa. La prima prova è filante con delle complicazioni nel finale. La seconda è una Sprint classica da centro storico, molto impegnative per le categorie agonistiche e quindi in linea con le direttive IOF. L’arrivo è nella bellissima piazza Sordello”.

Il sodalizio ha però anche ambizioni di promozione sportiva. “Il nostro obiettivo è di seminare in funzione di una crescita del movimento. La carta è nuova, e molto ampia, per questo faremo 2 stralci”.

Mantova è una città ricca di cultura, ricordiamo Palazzo Te, che gli orientisti potranno visitare una volta concluse le competizioni.

Ci sono alcune iniziative destinate ai partecipanti: “Avremo l’area camper gratuita per gli iscritti interessati. Ricordo inoltre che Mantova è città europea dello sport 2019 e le Sprint sono inserite nel calendario degli appuntamenti cittadini che è sono stati presentati a dicembre in Comune".

Piaserico aggiunge: "Ci auguriamo che la gara possa essere veicolo di promozione, Mantova è una città lombarda ma dista  pochi chilometri dall'Emilia. Negli articoli riservati ai Presidenti di Comitato di Lombardia ed Emilia Romagna (Della Vedova e Arduini) è stata citata come strategica".

"Ci teniamo a sottolineare infine che si tratta di una città ricca di cultura e nella quale abbiamo trovato analogie con Vicenza visto che entrambe sono patrimonio mondiale dell’Unesco. Palazzo Ducale di fronte al quale ci sarà l'arrivo e il punto spettacolo della seconda tappa, e Palazzo Te, a poche centinaia di metri dal centro gara della prima tappa, saranno aperti e potranno essere visitati. Anche l'iniziativa dell'area camper gratuita si inserisce nelle attività turistiche di supporto".

p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO