notizie internazionali
10/04/2018
TRENTINO: Nuova Palestra verde nei boschi di Alberè di Tenna
Regionale

In occasione della disputa della fase provinciale dei Campionati Studenteschi, manifestazione che si terrà mercoledì 11 aprile nei boschi di Alberè di Tenna, organizzata dal Comitato Trentino Fiso e che vedrà la partecipazione di oltre cinquecento studenti delle scuole medie e delle scuole superiori, verrà inaugurata la nuova “Palestra verde” intitolata in memoria Lino Angeli imprenditore locale e organizzatore  di importanti iniziative anche  sportive.

Lino Angeli aveva promosso, con Alfredo Sartori allora presidente della società perginese, l’orienteering proprio nei boschi di Alberè. Infatti in questa località nel 1978 si disputò uno dei primi Campionati Italiani di corsa orientamento. Fu proprio in quegli anni che Alfredo e Lino progettarono quarant’anni fa quello che fu il primo impianto fisso di orienteering in Italia e che da alcuni anni si sta diffondendo in tutta Italia. L’idea fu quella di contrassegnare elementi naturali quali rocce, trincee ecc. dipingendoli con i colori che contraddistinguono le lanterne e marcandole con una lettera dell’alfabeto. Ora l’impianto è stato aggiornato, con la collaborazione del Comune di Tenna, la Pro Loco e l’Orienteering Pergine, portandolo a trenta punti fissi contraddistinti da un paletto in lamellare, numerato progressivamente con supporti manuali ed elettronici atti ad un utilizzo didattico ma anche sportivo/agonistico e per divertenti passeggiate salutari alla ricerca dei punti segnati in mappa e reperibili a breve anche sul sito www.oripergine.it.

L’impianto fisso si estende su una superficie di circa 150 ettari che è stata cartografata  aggiornandola alla situazione attuale. E’ importante precisare che questo tipo di cartografia è particolarmente specifico e riveste il ruolo di vero e proprio impianto sportivo per la pratica dell'orienteering, così come un campo da calcio o da tennis od una pista per lo sci lo sono per i rispettivi sport ma con costi molto minori per la collettività essendo il costo di questo impianto di poche migliaia di euro. Il bosco di Alberè ben si addice alla pratica dell'Orienteering. L’impianto racchiude molte caratteristiche diverse necessarie alla pratica di questo sport. Il piccolo centro abitato, la ripida collina “Col dei Osei”, il pianoro a nord della carta, le caratteristiche trincee memoria del primo conflitto mondiale, le paludi ed i laghetti, la porzione di campagna coltivata.

inserito da p.i.

PARTNER UFFICIALI FISO