notizie internazionali
03/11/2018
TOSCANA ORIENTEERING CLASSIC: TENANI E MYHRE VINCITORI
Nazionale

(Sergio Anesi, premia i protagonisti della gara di San Giovanni D'Asso).

SAN GIOVANNI D'ASSO (SI): Alessio Tenani (Pol Masi 12':18") non smette di vincere nella categoria Men Elite e si aggiudica la prova Sprint di San Giovanni. Il bolognese ha avuto la meglio su 2 sorprese come il trentino Samuele Tait (Gronlait 12':44") e l'elvetico Siro Corsi (Gold Savosa 12':46")

Tra le donne la svedese Ingjerd Myhre (Goteborg Orienteering) si aggiudia la gara femminile con il tempo di 12':58" e distanzia la svizzera Elisa Bertozzi (Gold Savosa. 13':20") e l'azzurra Viola Zagonel (Primiero 13':36"). Più lontane le altre italiane con la campionessa italiana Sprint, Francesca Taufer (Primiero) solo 8^ e la brianzola Anna Caglio 9^ (Pol Besanese). In particolare Taufer è reduce da una stagione lunghissima con le partecipazioni ai Campionati Europei e Mondiali.

La prova ha  vissuto lo spettacolare passaggio nel castello e su una serie di tratti molto tecnici in pieno centro storico. La Sprint è stata caratterizzata anche da una serie di strappi piuttosto impegnativi e che hanno messo in difficoltà i concorrenti sul percorso ideato dal tracciatore Daniele Pagliari che oggi festeggiava 43 anni.

Il commento dei top rider italiani, iniziando da Tenani: "Ho disputato una prova perfetta. In questo periodo della stagione sono già in una fase di scarico atletico ma oggi ho saputo spingere con forza e un'inattesa freschezza. Ora bisognerà vedere se saprò recuperare al meglio in vista della gara di Coppa Italia di domani. Nel 2018 ho saputo avere continuità di rendimento soprattutto in momenti che servivano per accumulare punti importanti per lo Sprint Race Tour e la Coppa Italia, challenge che mi vedono primo".

Viola Zagonel: "Dopo una stagione di sofferenza oggi un buon risultato. La cosa importante è fare sport divertendosi. Sono reduce da un infortunio al collaterale del ginocchio e attualmente non posso ancora gareggiare in bosco, quindi non ho nemmeno un grande allenamento nelle gambe".

I GIOVANI: Nella categoria M 20 successo per Fabio Brunet (US Primiero), mentre tra le donne 20 la svizzera Martina Rizzi (Lugano) ha avuto la meglio sull'altoatesina Vera Chiusole (Merano). In M16 Lorenzo Brunet (US Primiero) e Maya Kastner (Naturfreunde Wien - Orienteering-Team). Miglior azzurra Giulia Rigoni (Pavione).

Ottima l'organzzazione dell'IKPrato guidato da Massimo Bianchi. "E' andato tutto molto bene e siamo quasi alla fine di una full immersion molto impegnativa. Ci manca solo un ultimo sforzo ma devo dire che il nostro staff e il supporto delle società di atletica è stato fondamentale per la buona riuscita dell'evento".

La prova odierna prevedeva un tracciato inizialmente differente con il passaggio in un parco, ma gli organizzatori hanno poi dovuto modificare il loro progetto iniziale.

All'evento è intervenuto il Commissario Straordinario FISO, Sergio Anesi, che ha fornito nuove importanti informazioni per il prossimo futuro della FISO (visibile a breve a questo link). 

In territorio è stato rappresentato dal vicesindaco di Montalcino Angelo Braconi: "Spero che i partecipanti abbiano potuto apprezzare il nostro territorio che vede alcune eccellenze agricole come tartufo e vino. Avere al via 1.200 concorrenti è stato un risultato eccezionale".

1 Alessio Tenani POL. 'G. MASI' 12:18:00 
2 Samuele Tait GRONLAIT OR. TEAM  +00:26
3 Siro Corsi GOLD Savosa  +00:28
4 Fabiano Bettega G.S. PAVIONE  +00:35
5 Manuele Ren ASCO Lugano +00:38

DONNE ELITE

1 Ingjerd Myhre IFK Göteborg Orientering 15:17
2 Elisa Bertozzi GOLD Savosa 1 +00:22
3 Viola Zagonel U.S. PRIMIERO  +00:38

 

da San Giovanni D'Asso, Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO