notizie internazionali
09/02/2017
SCI-O EUROPEI LONG: AZZURRI NEL GELO DI UNA PROVA AD ELIMINAZIONE
Squadra Naz.
(Stefania Corradini in azione durante la sua gara).
 
IMATRA (FIN): Doppio successo russo oggi ai Campionati Europei Assoluti di Sci-O dove Alena Trapeznikova (1:24:42) e Andrey Lamov (1:26:40) si sono laureati campioni continentali sulla distanza lunga. Alle loro spalle, di pochissimo, 2 svedesi, Tove Alexandersson (1:24:44), tra le donne, e Markus Lundholm (1:26:41), tra gli uomini. Bronzo a Mariya Kechkina (RUS 1:26:47) e Kirill Veselov (RUS 1:27:20).
Una prova estremamente complicata quella odierna che ha visto temperature bassissime e vicino ai -20°. Pochissima anche la neve, con tratti in assenza di neve. 
 
Oltre alle difficoltà legate al manto bianco si sono aggiunte quelle relative allo svolgimento della competizione come spiegato da Nicolò Corradini, CT azzurro. "Le piste strettissime, con discese e salite molto pericolose, hanno visto un congestionamento di concorrenti. La presenza di atleti di tutte le categorie (circa 280),  fatti partire a solo 5' di distanza mass start, ha provocato un grande traffico nella rete delle piste con sciatori provenienti da opposte direzioni".  In gara vi erano: 17 M/W, 20 M/W, ed Elite M/W.
 
Tantissimi i ritiri tra cui, in M 20, Francesco Corradini, con parecchie rotture al materiale tecnico (sci e bastoni). Anche Mattias Trettel ha chiuso con uno sci rotto.
 
Riesce a salvarsi da questa ecatombe, Stefania Corradini, 24^ ed al suo esordio in una distanza così impegnativa a livello internazionale. "Per lei una buonissima prima parte di gara nelle top 20 - la spiegazione del coach - poi alla distanza ha pagato qualche sbavatura e un calo fisico dovuto al freddo polare al quale è poco abituata".
 
GLI AZZURRINI: I piazzamenti in M 17: 32° Mattias Trettel, 33° Michele Deflorian, 34° Francesco Lauton.
L'analisi del coach è proseguita così: "Bene Trettel finchè non ha rotto uno sci in una discesa pericolosa (era attorno alla ventesima posizione), gara regolare per gli altri, ma nettamente dietro rispetto a Mattias. Devo aggiuntere che la prova è stata anomala rispetto al modello Long IOF: niente scelte ma Long con caratteristiche Middle per non dire Sprint. Aggiungo il dettaglio delle piste strettissime e molto pericolose. Sono giunte tante lamentele e soprattutto gara per soli atleti russi, svedesi e finlandesi".
 
Domani giorno di riposo. Sabato Middle e domenica Staffetta.
 
CLASSIFICHE:

Women

  1. Alena Trapeznikova RUS 1:24:42
  2. Tove Alexandersson SWE 1:24:44
  3. Mariya Kechkina RUS 1:26:47
  4. Magdalena Olsson SWE 1:29:08
  5. Polina Frolova RUS 1:29:19
  6. Tatyana Oborina RUS 1:30:24

Men

  1. Andrey Lamov RUS 1:26:40
  2. Markus Lundholm SWE 1:26:41
  3. Kirill Veselov RUS 1:27:20
  4. Eduard Khrennikov RUS 1:27:33
  5. Ulrik Nordberg SWE 1:28:42
  6. Erik Rost SWE 1:28:44

 

Junior World Championships Long race:

Women: G Aleksandra Rusakova RUS, S Liisa Nenonen FIN, B Tuuli Suutari FIN

Men: G Vladislav Kiselev RUS, S Aleksandr Pavlenko RUS, B Vadim Ogorodnikov RUS

European Youth Championships Long race:

Women: G Veronika Kalinina RUS, S Siiri Saalo FIN, B Olesia Riazanova RUS

Men: G Vaino Kotro FIN, S German Sazykin RUS, B Danila Bykov RUS

 

Pietro Illarietti

PARTNER UFFICIALI FISO