notizie internazionali
15/08/2000
IOF HEADLINES N° 2000/7 - 10 agosto
Tutti
XX CONGRESSO IOF SVOLTOSI IN AUSTRIA

Il XX congresso e l'assemblea Generale si sono svolti a Leibnitz, in Austria, dal 31 luglio al 5 agosto 2000.

Alle attivitá della settimana congressuale hanno partecipato 41 paesi membri dai 5 continenti prendendo anche parte alla XX assemblea Generale IOF svoltasi il 4 agosto. Sue Harvey (Gran Bretagna) é stata rieletta presidente dell'IOF.

L'assemblea Generale ha approvato il documento strategico del Consiglio - "Manifestazioni elite IOF - un indirizzo di sviluppo" che propone l'introduzione di un Campionato Mondiale di orientamento sprint e stabilisce i criteri per l'introduzione di un Campionato Mondiale di Trail Orienteering.

L'assemblea Generale ha inoltre ratificato le proposte di modifica allo statuto IOF, tra le quali una delle piú importanti é la clausola che riguarda le controversie non risolte riferite allo sport, da sottoporre alla Corte di arbitraggio sportivo di Losanna, Svizzera.

Il Giappone é stato designato come organizzatore dei Campionati mondiali di corsa di orientamento per il 2005, mentre l'Australia ospiterá i Campionati mondiali di mountain bike orienteering nel 2004. L'assemblea Generale ha incaricato il Consiglio a designare l'organizzatore dei Campionati mondiali di sci orientamento nell'anno 2004.

Il prossimo Congresso IOF e la prossima assemblea Generale si terranno in Francia nel 2002.

*****************************************************************************

SARÁ INTRODOTTO UN CAMPIONATO MONDIALE IN ORIENTAMENTO SPRINT

A conclusione di una lunga e vivace discussione, i delegati delle 41 federazioni membri IOF presenti all'assemblea Generale hanno deciso l'introduzione di un Campionato mondiale di orientamento sprint. Il Campionato si svolgerá ogni due anni, e se tecnicamente fattibile potrebbe partire giá dal 2001.

Gli ulteriori dettagli saranno elaborati in seno all'IOF. Nella sua riunione svoltasi il giorno successivo all'assemblea Generale, il Consiglio ha deciso i primi passi da intraprendere per realizzare i Campionati sprint. Allaa Federazione finlandese di Orientamento é stato chiesto di verificare le possibilitá di inserire una gara sprint nel programma dei Campionati mondiali di orientamento del 2001.

Gli organizzatori svizzeri dei Campionati mondiali di orientamento del 2003 hanno invece giá dato il loro assenso all'inclusione dello sprint nel programma delle gare, ed anche il Giappone, paese ospite dei Campionati mondiali del 2005, ha accettato di prevedere anche la gara sprint.



**************************************************************************** *



DEVE ESSERE ELABORATA UNA PROPOSTA PER IL PROGRAMMA DI MANIFESTAZIONI ELITE IOF

Il documento strategico "Manifestazioni elite IOF - un indirizzo di sviluppo" é stato presentato al Seminario IOF svoltosi il giorno precedente l'assemblea Generale. Sulla base delle discussioni durante il seminario, il Consiglio ha leggermente modificato la sua bozza escludendo i Campionati mondiali e i dettagli riferiti alla definizione delle gare. La proposta modificata (vedi sotto) é poi stata sottoposta all'assemblea Generale.

I criteri dettagliati per le manifestazioni dovranno essere elaborati durante l'anno a venire. Nell'elaborazione del documento, la IOF consulterá le federazioni membri, gli organizzatori e gli atleti. La proposta sará poi sottoposta alle federazioni nazionali in occasione della conferenza dei Presidenti che si svolgerá in Finlandia nell'agosto del 2001.----------------------------------------------

Manifestazioni elite IOF - un indirizzo di sviluppo

----------------------------------------------------

1. Obiettivi

Il proposito a lungo termine ma anche continuo dell'IOF mira a diffondere l'orientamento a un numero di persone sempre maggiore, ma anche in regioni nuove. Probabilmente la strada piú importante per realizzare questo proposito é quella di far conoscere sempre di piú l'orientamento organizzando manifestazioni mondiali attraenti e di alta qualitá. L'organizzazione di manifestazioni mondiali per l'elite che siano sportivamente eque ed entusiasmanti, é di per sè un obiettivo centrale dell'IOF.

Il nostro programma di manifestazioni elite deve rispondere ad un certo numero di criteri tra cui: - dare ai migliori atleti a livello mondiale occasioni per incontrarsi e per competere per titoli ed onore; - captare l'interesse del pubblico e dei mezzi di comunicazione per il nostro sport, e di conseguenza l'interesse degli sponsor e di nuovi adepti; - dare una possibilitá alle federazioni membri di presentare al loro pubblico di casa e ai loro mass media i migliori orientisti del mondo, contribuendo cosí alla promozione e allo sviluppo dell'orientamento in casa propria; - offrire ai giovani che si affacciano alla categoria elite, la possibilitá di sviluppare le loro capacitá nella competizione internazionale.

2. Il compito dell'IOF

É compito dell'IOF organizzare manifestazioni mondiali di orientamento attraenti ed entusiasmanti e di alta qualitá per i concorrenti, gli accompagnatori, i mass media, gli spettatori, gli sponsor e i sostenitori esterni.

L'IOF deve impegnarsi per soddisfare le esigenze delle seguenti categorie di concorrenti: Senior elite, Junior elite, Masters.

L'IOF deve garantire, anno per anno, l'organizzazione di un pacchetto di manifestazioni mondiali in tutte le discipline principali (corsa di orientamento, sci-orientamento, MTB e Trail). L'ampiezza e la composizione del pacchetto per ogni disciplina principale dipenderá dal livello di attivitá della disciplina stessa.

L'IOF deve assicurare che queste manifestazioni mondiali: - siano all'altezza degli standards di qualitá fissati; - siano attraenti per i mass media; - siano organizzate a livello mondiale.

L'IOF dovrá garantire la programmazione di un pacchetto di manifestazioni regionali, comprese manifestazioni per atleti giovani.



3. Programma base

Lo scambio internazionale e la partecipazione a manifestazioni in tutto il mondo devono essere promossi. La IOF e i sui membri devono stabilire un programma di manifestazioni elite rispondente agli obiettivi sopra esposti, ma terranno anche conto delle limitazioni quali: stato amatoriale, disponibilitá finanziarie della federazione, dislocazione geografica.

La struttura base del programma di manifestazioni elite dovrá basarsi su:

A. Una serie di manifestazioni mondiali sotto l'egida dell'IOF (campionati Mondiali, coppe del Mondo e giochi multidisciplinari). Queste manifestazioni sono previste solo per la punta delle elite e richiedono la concorrenza atletica su base mondiale. Per motivi di sviluppo é importante che i migliori atleti del mondo abbiano la possibilitá di partecipare anche alle manifestazioni nazionali. Per questo motivo, il numero delle giornate di gara comprese nel programma di manifestazioni mondiali non dovrebbe di norma superare i 20 giorni a stagione agonistica (anno).

B. Una serie di manifestazioni regionali programmate dall'IOF ma organizzate in collaborazione tra le federazioni associate coinvolte (manifestazioni regionali di livello mondiale). Queste manifestazioni, di numero limitato, devono essere programmate per consentire una piú ampia partecipazione da parte dei paesi membri. L'obiettivo é quello di istituire campionati continentali in tutti i continenti dove si pratica la disciplina dell'orientamento. Le manifestazioni regionali di livello mondiale potranno essere utilizzate come selezioni per le manifestazioni mondiali. Le manifestazioni regionali di livello mondiale devono provvedere anche per i giovani, gli under 23 e i master. Queste manifestazioni dovranno essere organizzate in concomitanza con manifestazioni giá esistenti e potranno servire allo scopo di dare una possibilitá anche alla seconda leva di atleti di cimentarsi nelle differenti classi di etá in un contesto internazionale.

Una struttura di programma di base per le differenti categorie di atleti potrebbe essere:

Livello Senior - 1° anno: coppa del Mondo, manifestazioni regionali di livello mondiale. La coppa del Mondo potrá comprendere diverse manifestazioni di coppa del Mondo ed altre manifestazioni di alto livello (campionati regionali, manifestazioni di livello mondiale)

2° anno: campionati Mondiali, manifestazioni regionali di livello mondiale

Under 23: tutti gli anni: manifestazioni regionali di livello mondiale

Junior: tutti gli anni: campionati mondiali Juniores, manifestazioni regionali di livello mondiale

Masters: tutti gli anni: campionati mondiali Master



4. Sviluppo di nuove forme di manifestazioni/discipline

Le manifestazioni orientistiche devono diventare piú attraenti per gli spettatori e i mass media. La visibilitá e la spettacolaritá delle manifestazioni devono essere incrementate. Azione, spettacolaritá ed atmosfera sono ingredienti necessari per rendere le manifestazioni di orientamento piú appetibili agli spettatori/ai mass media, e in particolare adatte alle esigenze TV. A questo scopo dovranno essere sviluppate nuove manifestazioni e nuove forme competitive mantenendo però nel contempo lo spirito fondamentale dell'orientamento.

Dovremo concentrarci su quattro forme di base delle competizioni: sprint, corta distanza, distanza classica, staffetta.

Nell'organizzazione di tutte le forme di competizione dovranno essere tenute in massima considerazione le esigenze del pubblico e dei mezzi di comunicazione. Ciò significa per esempio che i centri di gara dovranno essere scelti piú vicini ai centri abitati, che i percorsi dovranno essere tracciati in modo da far vedere gli atleti piú spesso (con la partenza e l'arrivo al centro gara, prevedendo passaggi al centro gara una o piú volte), adattando gli intervalli di partenza e la forma competitiva (partenza a caccia, partenza in massa, batterie ad eliminazione), e creando un massimo di atmosfera nel centro gara (attrezzature di qualitá elevata, servizio di speakeraggio, servizi per la stampa ecc.). Queste manifestazioni dovranno diventare la nostra vetrina e dovranno essere promosse nei riguardi della TV, degli altri media e del pubblico.

Dovremo essere aperti al cambiamento delle nostre forme tradizionali di gareggiare.



5. Elaborazione del programma

Sulla base dei principi enunciati, il Consiglio elaborerá una dettagliata proposta per i campionati Mondiali e per le altre manifestazioni mondiali. Il Consiglio si consulterá con le federazioni, con gli atleti, con gli organizzatori ecc.



6. Preparazione di un programma dettagliato

Sulla base delle delibere adottate dal XX Congresso, il Consiglio IOF inizierá una programmazione dettagliata nelle differenti discipline e presenterá una proposta preliminare di programma di manifestazioni elite IOF alla conferenza dei Presidenti prevista in Finlandia nell'agosto del 2001.



**************************************************************************** *



La Convenzione di Leibnitz:

MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÁ DELLE MANIFESTAZIONI ED ORIENTAMENTO IN TV E SU INTERNET

Il miglioramento della qualitá delle manifestazioni era il tema principale della conferenza dei Presidenti svoltasi in concomitanza con i campionati mondiali di Orientamento del 1999. Nel seminario del giorno precedente alla XX assemblea Generale, questo tema é stato dibattuto in dettaglio sotto il titolo "Miglioramento della qualitá delle manifestazioni ed orientamento in TV e su internet". Velocitá, spettacolaritá, compattezza, erano questi i tre elementi chiave sottolineati da Björn Persson, Svezia, che ha introdotto in modo egregio il tema. All'introduzione é seguito un vivace dibattito, e i delegati si sono accordati di pubblicare una dichiarazione, "La convenzione di Leibnitz", attendendosi che le misure comprese in questo documento saranno tenute in considerazione da tutti i futuri organizzatori di manifestazioni IOF. La Convenzione é stata approvata all'unanimitá dalle 41 federazioni membri presenti all'assemblea Generale.

"Noi membri IOF presenti alla XX assemblea Generale a Leibnitz, Austria, del 4 agosto 2000, dichiariamo quanto segue:

É di importanza decisiva elevare il profilo dello sport per diffondere l'orientamento a piú persone e in piú luoghi, e per portare l'orientamento ai giochi Olimpici. I vettori principali per raggiungere questi obiettivi sono:



- organizzare manifestazioni attraenti e spettacolari di alto livello per concorrenti, accompagnatori, mass media, spettatori, sponsor e sostenitori esterni, per rendere le manifestazioni IOF appetibili per la TV e per l'internet.

Dovremo impegnarci di:

- incrementare la visibilitá del nostro sport organizzando le nostre manifestazioni piú vicine ai centri abitati, rendere i centri gara piú attraenti attraverso una maggior attenzione nella progettazione e nella qualitá dei nostri impianti, migliorare l'atmosfera nel centro gara, e la spettacolaritá prevedendo sia la partenza che l'arrivo al centro gara stesso, contribuire a una migliore copertura televisiva e degli altri mezzi di comunicazione garantendo che le nostre manifestazioni forniscano piú e migliori occasioni per produrre programmi sportivi eccitanti, migliorare il servizio stampa prevedendo servizi per i rappresentanti dei mass media (postazioni radio e telecomunicazioni, accesso agli atleti alla partenza e all'arrivo nonchè nel bosco, fornitura continua di intertempi, offerta di pasti e bevande ecc.), prestare maggiore attenzione nel promuovere gli sponsor e i sostenitori esterni durante le nostre manifestazioni IOF.

Noi, i membri dell'IOF, ci attendiamo che queste misure saranno attuate da tutti i futuri organizzatori di manifestazioni IOF."



****************************************************************************



APPROVATI I CRITERI PER UN CAMPIONATO MONDIALE TRAIL ORIENTEERING

L'assemblea Generale ha stabilito i criteri per un campionato mondiale in Trail Orienteering. I criteri approvati sono in linea con i criteri IPC (comitato internazionale paralimpico), consentendo cosí l'inclusione nei giochi Paralimpici.

É stato deciso che un campionato mondiale in Trail Orienteering sará introdotto quando la disciplina sará riconosciuta e gestita da almeno 10 federazioni nazionali associate IOF, e quando saranno tenuti su base regolare, ad intervalli di al massimo 4 anni, campionati nazionali, in almeno sette paesi.



****************************************************************************



26 NUOVI MEMBRI IOF DAL 1990

L'IOF punta a vedere incluso l'orientamento nei giochi Olimpici ed in altri giochi multisport. Per raggiungere questo obiettivo, dovremo diffondere il nostro sport tra piú gente e in un numero maggiore di paesi. Durante gli ultimi dieci anni, il numero dei paesi membri IOF é cresciuto notevolmente. Dal 1990 é cresciuto da 32 a 58. Questa constatazione é stata fatta dalla Presidente IOF Sue Harvey in occasione dell'apertura ufficiale del XX congresso IOF e dell'assemblea Generale.

Durante l'assemblea Generale svoltasi venerdí 4 agosto, i delegati hanno ratificato la decisione del Consiglio di approvare le richieste di associarsi provenute da otto paesi. Il Brasile, finora solo associato, ora é entrato a far parte dell'IOF a pieno titolo, mentre l'Uruguay, il Venezuela, la Grecia, la Giamaica, la Colombia, la RDP di Corea e il Pakistan sono entrati definitivamente a far parte a livello di membri associati. Tutte queste adesioni erano state provvisoriamente approvate dal Consiglio IOF.

L'obiettivo é di raggiungere il numero di 64 membri entro la fine del 2000.



**************************************************************************** *



UN NUOVO MEMBRO AL CONSIGLIO IOF

I delegati presenti alla XX assemblea Generale IOF hanno eletto un nuovo membro al Consiglio IOF. Si tratta di Shin Murakoshi (Giappone).

Sue Harvey é stata rieletta Presidente dell'IOF. Durante la riunione svoltasi il giorno successivo all'assemblea Generale, il Consiglio ha nominato Äke Jacobson come primo vicepresidente e ha deciso di portare avanti il nuovo modello di gestione, il primo vicepresidente presiederá cioé i lavori del Consiglio.

La composizione del Consiglio per i prossimi due anni (2000-2002) sará la seguente:

Presidente: Sue Harvey, Gran Bretagna, primo vicepresidente: Äke Jacobson, Svezia, vicepresidente: Hugh Cameron, Australia; vicepresidente: Edmond Szechenyi, Francia; membri: Thomas Brogli, Svizzera; Higino Esteves, Portogallo; Jan-Erik Krusberg, Finlandia; Iordanka Melnikliyska, Bulgaria; Shin Murakoshi (nuovo), Giappone.

PARTNER UFFICIALI FISO