notizie internazionali
10/04/2018
CAMPANIA - Cala il sipario sulla Due giorni del Cilento
Regionale

Si è conclusa con successo, il 7 ed 8 aprile, la Due giorni del Cilento, valida anche come prima e seconda prova del Trofeo Italia Centrale 2018. 

Quest'anno l' Agropoli Orienteering Klubb, l'associazione sportiva dilettantistica guidata dal Presidente Davide Pecora, ha scelto i centri storici di Agropoli e Castelcivita come campi gara. Circa 200 tra atleti e studenti hanno invaso le strade i sottopassi e le viuzze dei due perfettamente conservati Borghi Antichi. Lo splendido clima, con un sole finalmente primaverile, ha accompagnato gli atleti in entrambe le giornate favorendo anche l'aspetto vacanziero con puntatine in spiaggia (Agropoli) e visita alle Grotte ed alla Torre angioina del 1200 (Castelcivita).

Dal punto di vista tecnico in campo femminile ha dominato Adrienne Brandi della Corsa Orientamento Club Roma che In entrambe le gare ha battuto la sorella Andreina e la fortissima master Margherita Kurchinski. La preannunciata sfida in campo maschile tra gli atleti del CCR Giacomo Nisi e Michele Fiocca con l'atleta di casa dell' Agropoli Orienteering Klubb, Marek Hadam, si è conclusa a favore del già campione italiano Junior Giacomo Nisi che ha vinto entrambe le gare. In particolare ad Agropoli l'ha spuntata su Marek per un solo secondo! 

Presenti tanti ragazzi delle scuole campane che hanno dato immenso calore soprattutto nelle due cerimonie di premiazione alla presenza del sindaco di Agropoli dottor Adamo Coppola e del sindaco di Castelcivita dottor Antonio Forziati. Il successo organizzativo dell'ormai collaudato staff AOK è stato sottolineato alla fine dai tanti atleti (soprattutto laziali) presenti. 

Queste le parole di Stefano Zarfati vincitore in M45: "È sempre davvero un gran piacere trovare da voi dell'AOK cordialità, sorrisi e così tanta professionalità. E parlo di tutto lo staff. Mi sono davvero divertito molto. I tracciati erano impegnativi sia fisicamente che tecnicamente. Davvero molto divertenti!''. E queste quelle di Maria Elena Liverani, vincitrice in W55: "Grazie per lo splendido weekend di gare e vacanza. È un vero peccato che le distanze "frenino'' gli orientisti settentrionali!".

La manifestazione si è conclusa con un premio speciale ed un interminabile applauso a Chiaretta Ramorino, atleta ultramaster dell'Enea, esempio di resilienza e sportività per tutto il movimento.

Davide Pecora - inserito da D.G.

 

PARTNER UFFICIALI FISO